Ecommerce mobile una scelta non più rinviabile

Ecommerce mobile una scelta non più rinviabile

Per anni abbiamo sentito parlare dell’importanza del design responsive e delle funzionalità ottimizzate per i dispositivi mobili. Molte piccole imprese non sono state convinte del potere degli utenti “mobili” come acquirenti. Ciò aveva un senso, poiché i dati spesso mostravano che la maggior parte degli utenti utilizzava i dispositivi mobili (ad esempio, gli smartphone) principalmente per la ricerca e quindi finalizzava gli acquisti su tablet o computer desktop.

Tutto è cambiato durante le passate festività natalizie. Su Cyber ​​Monday 2017, il mobile ha visto il suo primo giorno da 2 miliardi di dollari, poco meno di un terzo del denaro speso online. Secondo Business Insider, gli smartphone rappresentano il 37,6% delle visite al dettaglio su Cyber ​​Monday e il 21% delle entrate. I tassi di conversione degli smartphone sono aumentati di circa il 10 percento.

È difficile agire sulle statistiche di Internet. Includono i dati di grandi aziende, dopo tutto. Ma secondo Adobe, i piccoli rivenditori hanno visto un tasso di conversione del 30 percento più alto tramite smartphone rispetto ai grandi nomi.

  TU HAI UN SITO CHE VENDE? GUARDA COSA POSSIAMO FARE PER TE

Gli smartphone da dominare

Gli smartphone presto domineranno le conversioni online.

  • Entro la fine del 2018, circa il 36% delle persone in tutto il mondo possiederà uno smartphone.
  • Secondo un rapporto di Ofcom (Ufficio delle comunicazioni del Regno Unito), il 16% degli adulti in tutto il mondo utilizza solo uno smartphone per accedere a Internet. Ciò include molti millennial che non hanno mai posseduto il proprio computer. Si prevede che questo numero aumenti man mano che vengono rilasciate più app di social e produttività. Negli ultimi due anni, anche i datori di lavoro sono passati a sistemi di programmazione e comunicazione basati su app.
  • La crescente popolarità di Apple Pay, Google Wallet e PayPal per dispositivi mobili consente transazioni rapide e senza interruzioni. La velocità e la sicurezza dell’uso dell’identificazione personale o di altri metodi ID superano l’inserimento dei numeri delle carte di credito.
  • Un’ondata di app per dispositivi mobili e app migliorate per il rivenditore attireranno un numero maggiore di utenti mobili che effettivamente poi acquistano.
  • Un aumento delle offerte solo per dispositivi mobili o solo per app fornite da rivenditori più grandi convincerà più acquirenti a utilizzare gli smartphone per l’acquisto.
  • Altre aziende e aree pubbliche offrono la connessione Wi-Fi gratuita. Questo, in combinazione con piani dati cellulari illimitati e aree di servizio estese, significa che più persone saranno in grado di connettersi, da qualsiasi luogo.

Diventa mobile

È tempo di prendere una decisione chiave. Hai intenzione di abbracciare appieno il potere dello shopping mobile? O stai per soccombere ai concorrenti e ai grandi rivenditori? Per rimanere nel gioco, un negozio online deve essere ottimizzato per dispositivi mobili sia nel design che nelle funzionalità.

  • Diventa responsive. Un sito responsive si carica in modo diverso su uno smartphone che su un computer desktop. Qui, possiamo vedere come un sito Web codificato esclusivamente per un desktop può causare problemi su uno smartphone, principalmente a causa di dimensioni dei font illeggibili e navigazione difficile. Un sito responsive elimina anche la necessità di controllare i dispositivi dal lato server. Quando si codificano due siti separati, uno per desktop e uno per mobile, il server deve capire quale tipo di dispositivo si sta connettendo. Sfortunatamente, questo metodo non è infallibile e alcuni utenti vedranno la versione errata.
    Esempio sito mobile

    Considera i seguenti must per l’implementazione mobile.

    • Semplificare il processo di vendita. Rendi la navigazione, la ricerca e il checkout il più veloce e indolore possibile. Gli acquirenti mobile sono spesso di fretta. Quando sono pronti per l’acquisto, assicurati che il sito risponda velocemente e lasci loro senza domande su cosa fare.
    • Implementa metodi di pagamento mobile popolari. Sono più veloci e offrono maggiore sicurezza. Ad esempio, Apple Pay crea una transazione unica per ogni sessione senza che l’acquirente debba inserire il suo numero di carta. Inoltre, i “numeri di carte” delle transazioni monouso sono interessanti per l’acquirente mobile e stanno diventando il modo preferito per pagare online. E non ignorare le app di pagamento di terze parti, come PayPal.
    • Consenti il ​​riempimento automatico. Più velocemente gli acquirenti possono creare account e verificare, maggiore è il tasso di conversione. Semplifica il processo lasciando che l’utente abbia il controllo su come inserisce le informazioni. Anche l’attivazione di accessi oAuth (come Facebook o Twitter) può essere d’aiuto, così come i servizi di pagamento ospitati, come Amazon Payments e PayPal Express, che compilano automaticamente il nome e l’indirizzo del cliente sul carrello.
    • Tenere il passo con le tendenze. Lo shopping mobile è in continua evoluzione. Si spera che il software del carrello acquisti rispetti gli ultimi requisiti e funzionalità. Indipendentemente da ciò, prenditi del tempo per capire le ultime esigenze e necessità quando si tratta di consumatori che acquistano con gli smartphone.

  TU HAI UN SITO CHE VENDE? GUARDA COSA POSSIAMO FARE PER TE


Articoli correlati

E-commerce Strategies. A Padova i segreti dei migliori

Per orientarsi nel mondo dell’e-commerce vi sono tante iniziative, ma la Ecommerce Strategies è di particolare interesse per la capacità di riunire

Come vendere di più con un Ecommerce B2B

Gli acquirenti non comprano da un sito web se non hanno le informazioni di cui hanno bisogno per sentirsi sicuri nella loro

Come scrivere una call to action efficace

Come responsabile della vostra azienda, è normale che siate chiamati ad invitare continuamente i vostri clienti a fare qualcosa, tramite delle