Taboola e Outbrain uniti contro Facebook e Google

Taboola e Outbrain uniti contro Facebook e Google

Taboola e Outbrain, due piattaforme pubblicitarie digitali, hanno annunciato oggi di aver siglato un accordo di fusione, fatte salve le consuete condizioni di chiusura. I consigli di amministrazione di entrambe le società hanno approvato la transazione. La società combinata fornirà maggiore efficacia pubblicitaria e raggiungerà i marketer di tutto il mondo, aiutando nel contempo le organizzazioni giornalistiche e altre proprietà digitali a trovare una crescita più efficace negli anni a venire.

Negli ultimi dieci anni ho ammirato Outbrain e l’innovazione che Yaron Galai, Ori Lahav e il resto del team di Outbrain hanno portato sul mercato. Unendo le forze, saremo in grado di creare un concorrente più solido per Facebook e Google, offrendo agli inserzionisti una scelta più significativa“, ha affermato Adam Singolda, fondatore e CEO di Taboola. Secondo eMarketer, quasi il 70% delle entrate totali della pubblicità digitale negli Stati Uniti nel 2019 è controllato da sole tre società: Google, Facebook e Amazon. “Siamo appassionati nel promuovere la crescita per i nostri clienti e nel supportare il web aperto, che consideriamo fondamentale in un mondo in cui i giardini recintati sono forti e forse troppo forti. Lavorando insieme, continueremo a investire per collegare meglio i dollari pubblicitari con le testate giornalistiche locali e nazionali, rafforzando il giornalismo nel prossimo decennio. Questo è il motivo per cui ci stiamo unendo; questa è la nostra missione.

Siamo entusiasti di collaborare con Taboola. Sia Outbrain che Taboola hanno una missione e una visione condivise di supportare il giornalismo di qualità a livello globale e fornire valore significativo al mercato del web aperto “, ha affermato Yaron Galai, co-fondatore e co-CEO di Outbrain. “Ori e io abbiamo avuto la visione di aiutare le persone a scoprire contenuti di qualità online e vediamo un’enorme opportunità di unire le forze per portare la prossima ondata di innovazione ai nostri partner editori e inserzionisti. Sono fiducioso che insieme saremo in grado di portare avanti la nostra missione, che chiamiamo il nostro faro, di offrire agli utenti di tutto il mondo le migliori e più affidabili funzionalità di individuazione dei contenuti.

Alla chiusura, Adam Singolda, il fondatore e attuale CEO di Taboola, assumerà la posizione di CEO della società combinata, che opererà con il marchio Taboola, con il marchio da determinare e riflettere la fusione delle due società. Secondo i termini dell’accordo di fusione, gli azionisti di Outbrain riceveranno azioni che rappresentano il 30% della società combinata più 250 milioni di dollari in contanti. Il Consiglio di amministrazione della società combinata sarà composto dagli attuali membri del Consiglio di amministrazione e di Taboola e Outbrain. Eldad Maniv, Presidente e COO di Taboola e David Kostman, co-CEO di Outbrain lavoreranno a stretto contatto per gestire tutti gli aspetti dell’integrazione post-fusione. Yaron Galai continuerà a impegnarsi per il successo della società combinata e contribuirà attivamente alla transizione per i 12 mesi successivi alla chiusura.

Siamo fortunati ad avere un grande talento sia a Outbrain che a Taboola“, ha dichiarato Eldad Maniv. “Non appena la fusione si chiuderà, lavoreremo per integrare team, tecnologie e infrastrutture in modo da poter accelerare rapidamente la crescita in tutte le dimensioni. Abbiamo fissato obiettivi aggressivi per offrire valore ai nostri clienti, promuovere l’innovazione tecnologica e fornire risultati finanziari ai nostri azionisti attraverso una maggiore efficacia e innovazione. Lavorando con David e il team Outbrain, sono fiducioso che possiamo raggiungerli.

Per oltre 10 anni, ogni azienda ha creato soluzioni incredibilmente potenti che hanno aiutato decine di migliaia di editori e inserzionisti a prosperare”, ha affermato David Kostman. “Non vedo l’ora di lavorare insieme a Eldad e al suo team per riunire il meglio della tecnologia, delle competenze di prodotto e di business di ogni azienda per creare un’avvincente alternativa globale aperta a Google e Facebook.”

La società combinata avrà oltre 2.000 dipendenti in 23 uffici, servendo oltre 20.000 clienti in oltre 50 paesi in Nord America, America Latina, Europa, Medio Oriente e Asia-Pacifico.