I musei statali valgono l’1,6% del Pil

I musei statali valgono l’1,6% del Pil

I 358 musei statali nel 2018 hanno prodotto 27 miliardi di euro pari all’1.6% del Pil, con 117mila posti di lavoro, generando 278 milioni di ricavi e portando 53 milioni di visitatori. Sono fra i dati della ricerca di Boston Consulting Group per il Mibact, Cultura: leva strategica per la crescita del Paese, presentata dal ministro Franceschini.

“Investire in cultura e nel nostro patrimonio museale fa bene alle menti, alle anime, ma fa anche molto bene all’economia del Paese – sottolinea Franceschini -. C’è ancora un grande lavoro da fare e servono risorse”, aggiunge. Stando ai numeri, il 20% dei turisti in Italia, pari a 24 milioni, viene proprio per visitare i musei statali.

Fra questi, i 32 musei statali autonomi, nel 2018, hanno attratto il 58% dei visitatori e generato l’87% dei proventi dei musei statali. Fra le note meno positive, i contributi dei privati, ancora molto bassi, circa 3 milioni di euro l’anno scorso.


Articoli correlati

Maduro rifiuta l’ultimatum dei paesi europei che chiedono elezioni libere in Venezuela

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro, ha rifiutato l’ultimatum dei paesi europei che chiedono elezioni libere. La scorsa settimana, il Regno

Amazon vuole il mercato della salute

Amazon potrebbe entrare presto in quello che è forse l’unico mercato in cui ancora non è presente, quello della salute.

Gerard Depardieu accusato di stupro

Il pubblico ministero francese ha aperto un’indagine preliminare sulle accuse di stupro e violenza sessuale contro l’attore Gérard Depardieu, secondo