Proteggere i dati di un Ecommerce – Il Backup, responsabilità

Proteggere i dati di un Ecommerce – Il Backup, responsabilità

I backup sono una polizza assicurativa per il tuo e-commerce che speri di non usare mai. Sfortunatamente, molti backup non sono adeguati.

Lo scopo di un backup è quello di recuperare il codice e i dati nel tuo negozio online. Potrebbe essere una perdita parziale, ad esempio la cancellazione accidentale di un prodotto. Oppure potrebbe essere la perdita di tutto il tuo negozio, come quando un server viene violato e il contenuto cancellato.

I backup dovrebbero rendere il tuo negozio online e funzionale.

Ma il tipo di backup che utilizzi e la velocità di recupero dipende dal tuo provider o piattaforma di hosting. Il processo di ripristino di emergenza dell’host dovrebbe interessare almeno i server. I tuoi backup dovrebbero contenere sia il codice che i dati.

Chi è il responsabile?

La maggior parte degli host offre automaticamente un certo livello di backup. Di solito conservano almeno due copie dei tuoi dati, in genere attraverso più dischi chiamati RAID: array ridondante di dischi indipendenti.

Inoltre, gli host prendono spesso copie complete di un server e le memorizzano su dispositivi separati nel data center. Questi possono essere servizi aggiuntivi al tuo piano di hosting. Di solito sono poco costosi e facili da configurare, a volte con pochi clic.

Le piattaforme di e-commerce a volte hanno opzioni di backup aggiuntive. Ad esempio, Shopify e BigCommerce consentono l’esportazione di alcuni dati per i backup, ma è un processo manuale (e incompleto).

Pertanto ogni negozio potrebbe utilizzare il proprio sistema di backup per garantire che tutti i dati vengano acquisiti.

Come eseguire un backup

Affinché un backup sia utilizzabile, dovrebbe includere tutto ciò di cui il tuo negozio ha bisogno per funzionare da zero. Ciò dipenderà anche dall’hosting del tuo ecommerce. Può includere:

  • Codice (se non si è su una piattaforma ospitata).
  • Banche dati.
  • File di asset, come immagini, video, PDF.
  • Configurazioni e impostazioni.
  • Temi o layout di progettazione se non sono inclusi nel codice.

Un errore comune con i backup consiste nel salvare solo una parte dei dati, ad esempio il backup del database e del tema, ma non le immagini del prodotto, o il backup dei file di configurazione in modo che lo staff di sviluppo si diverta a ricrearli. Spesso, i backup inadeguati vengono scoperti solo durante le emergenze.

Anche se la tua società di hosting esegue backup, è utile avere le tue versioni personali. A volte i backup falliscono. A volte c’è un file mancante o due. O a volte hai bisogno di un oggetto presente da molto tempo fa e i backup sono stati invece fatti da pochissimo tempo.

Quando eseguire il backup

Quasi tutti i tipi di backup mettono a dura prova il server, rallentando le prestazioni. Molte aziende eseguono backup durante le ore di chiusura quando il negozio non è occupato. Questo può funzionare bene, ma ci sono dei problemi di cui tenere presente.

  • Se il processo di backup è troppo pesante, è possibile che lo store non risponda a chi vi accede. Ciò potrebbe avere un impatto sugli acquirenti.
  • Se il tuo negozio vende a livello internazionale, potrebbe non avere orari di chiusura.
  • La pianificazione dei backup di notte vuol dire farli una volta al giorno. Questo potrebbe essere accettabile se perdere un giorno intero di dati è un rischio accettabile.

Un’alternativa è quella di eseguire continuamente il backup del tuo negozio purché non rallenti troppo il tuo negozio. Inoltre, salva alcune copie storiche dei tuoi dati in modo che un backup di dati non validi non possa sovrascrivere erroneamente una versione valida.

Analizzare

Testare i tuoi backup è importante. Un backup non è un successo finché non lo hai ripristinato e hai confermato che tutti i dati sono presenti. Questo processo può essere lento e soggetto a errori se eseguito manualmente. Un restauro automatico è molto meglio.

È utile la possibilità di ripristinare parzialmente da un backup. Molti tipi di backup richiedono un ripristino completo: il backup sovrascrive tutto, perdendo le modifiche da quando è stato eseguito il backup.

Un ripristino parziale o incrementale consente di selezionare ciò che viene ripristinato, a volte il singolo file. Questo può essere utile per semplici errori, come l’eliminazione di una pagina di destinazione.

Documentare

Una volta creato un sistema di backup, documentalo. Anche una singola pagina che spiega come sono fatti i backup e dove sono archiviati farà risparmiare tempo quando si ha fretta a ripristinare tutto.

E non salvare la pagina sullo stesso server del tuo negozio! Mettilo dove è accessibile quando il tuo negozio è offline. Una buona combinazione è una versione salvata in cloud su Google e una copia in locale.

Hai domande su come eseguire al meglio il backup o vuoi che un nostro tecnico lo faccia per te? Scrivici


Articoli correlati

Facebook. Come aumentare la visibilità dei post

Come aumentare la visibilità dei post su Facebook? Non tutti i post sul portale in blu sono letti dagli amici o i fan

Perchè i click di Google Analytics sono diversi dalle sessioni?

Diversi membri della comunità SEO hanno definito “inaccurato” il report di ricerca di Analytics su Google Search Console (ex Google Webmaster Tools)

Quanto vale il tuo marchio sui social? usa il Brand Sentiment

La gestione del marchio e la valutazione del sentimento che gli utenti provano nei confronti della vostra identità non sono