Trizio Consulting

I musulmani celebrano le preghiere di Eid, socialmente distanziati

I musulmani celebrano le preghiere di Eid, socialmente distanziati
Trizio Consulting

Con le mascherine e socialmente distanziati per combattere il coronavirus, i musulmani di tutto il mondo hanno tenuto preghiere per celebrare la festa di Eid al-Adha, nelle moschee a capacità ridotta e alcune preghiere all’aria aperta.

Il re dell’Arabia Saudita Salman bin Abdulaziz, 84 anni, il cui paese ospita due dei siti più santi dell’Islam, ha twittato le congratulazioni per le vacanze il giorno dopo aver lasciato l’ospedale a Riyadh. Il pellegrinaggio di Haj si sta svolgendo nel paese con una partecipazione drasticamente ridotta.

A Istanbul, i musulmani hanno tenuto le preghiere di Eid al-Adha a Hagia Sophia per la prima volta da quando questo edificio storico è stato riconvertito in una moschea in seguito a una sentenza della corte che ha revocato il suo status di museo cosa che ha attirato critiche dai paesi occidentali.

In Libano, devastato dalla crisi economica, molti hanno trovato difficile permettersi le usanze tradizionali dell’Eid. A Tripoli, la seconda città del paese, non c’erano decorazioni o luci scintillanti e elettricità per alimentarle.

Invece, un grande cartellone pubblicitario diceva: “Siamo al verde”.

In tutto il mondo, la festività ha dovuto adattarsi alle realtà del coronavirus.

In Indonesia, il ministero religioso ha chiesto alle moschee di abbreviare le cerimonie, mentre molti hanno annullato il rituale della macellazione del bestiame e della distribuzione della carne alla comunità.

Invece pecore, capre e mucche venivano uccise nei mattatoi per celebrare la “Festa del sacrificio“, celebrata dai musulmani per commemorare la volontà del profeta Abramo di sacrificare suo figlio Ismail per comando di Dio.

Quest’anno l’Eid al-Adha è molto diverso dagli anni precedenti perché dobbiamo seguire i protocolli sanitari mentre eseguiamo le preghiere, come mantenere le distanze sociali“, ha dichiarato Devita Ilhami, 30 anni, che era alla moschea Sunda Kelapa a Jakarta.

Ha detto che dovevano portare i loro tappetini da preghiera, con dei pennarelli sul terreno per mostrare dove dovevano essere posti.

Altrove in Asia, i musulmani, anche in Tailandia e Malesia, hanno pregato dentro o fuori le moschee indossando maschere.

In Malesia, mentre alcune moschee hanno annullato il rituale della macellazione del bestiame, 13 mucche sono state uccise in modo tradizionale, ma in base alle regole che limitano il numero di animali e persone nella moschea Tengku Abdul Aziz Shah Jamek a Kuala Lumpur.

Il presidente afghano Ashraf Ghani ha partecipato alle preghiere a Kabul. I militanti taliban islamici affermano che osserveranno un cessate il fuoco di tre giorni per le vacanze, offrendo un po ‘di tregua da settimane di violenza.

In India, dove l’Eid sarà celebrato principalmente da sabato, diversi stati hanno allentato le restrizioni al coronavirus per consentire agli adoratori di radunarsi nelle moschee in numero limitato.

“Solo piccoli gruppi di fedeli saranno ammessi alle moschee”, ha detto Shafique Qasim, un religioso della moschea Nakhoda nella città orientale di Calcutta.