Nicola Lucca e la conoscenza del vino Romanée-Conti

Nicola Lucca e la conoscenza del vino Romanée-Conti

Nicola Lucca ed Enzio Lucca: due nomi che all’interno del settore della produzione vinicola raccontano una storia di successi e vini pregiati. Da anni impegnati nella rivendita di vini essi sono conosciuti principalmente per il tempo e gli sforzi dedicati a far conoscere ed apprezzare uno dei vini francesi più rari ed incredibilmente buoni mai prodotto: il Vino Romanée-Conti.

Per diventare qualcuno nel settore e saper fornire un buon servizio agli altri bisogna essere per primi degli appassionati e degli estimatori di vini pregiati: Nicola e Enzio mettono ormai da anni a disposizione di chi ama i vini francesi tutta la loro esperienza nel settore.

Il Vino Romanée-Conti, in cui i Lucca sono specializzati, è forse uno dei vini francesi più importanti e rari al mondo.

Nicola Lucca è un fine conoscitore di quello che viene definito il vino impossibile, ovvero il Romanée-Conti.

Soprannominato anche il vino “impossibile” per via della difficoltà di soddisfare la domanda con l’attuale offerta, questo nettare ha una storia che affonda le sue radici nel medioevo: si racconta che lo spazio di coltivazione fu per tanti secoli in mano ai monaci dell’Abbazia di Saint Vivant prima di passare nel 1631 sotto la proprietà della famiglia De Croonembourg. La vite dal quale viene ottenuto viene coltivata in poco più di 24 ettari di terreno nel Domaine de la Romanée-Conti ed è una delle 7 Grand Cru che sbocciano al suo interno.

Vino Romanée-Conti: la bontà più rara

Ciò che colpisce più l’occhio quando ci si avvicina ai vigneti di questo pregiato vino è come nulla sia in linea con quello che è l’immaginario comune per ciò che riguarda i vini francesi: in questo caso non vi sono castelli o niente che possa attirare l’attenzione. Solo un cancello, un simbolo e le viti. Questo perché per ottenere il meglio non vi è bisogno e non si deve perdere tempo in orpelli o nell’immagine: la terra va rispettata e va amata. Solo in questo modo saprà regalare i suoi frutti: ed è per questo motivo che la stessa viene lavorata con i cavalli e non con i trattori per evitare la compattazione e la rovina del terreno.

Perché il vino Romanée-Conti è molto raro? E’ presto detto: ha una resa molto bassa, di 25 hl/ha, ovvero per produrre una bottiglia vi è bisogno di 3 viti. Il massimo esperto di questo vino è anche il suo produttore principale, Jean Charles Cuvelier: un uomo che da ormai 25 anni mette la sua esperienza al servizio del vigneto e controlla che il mercato di questo nettare prezioso proceda senza intoppi.

Nicola Lucca ed Enzio Lucca sono esperti conoscitori anche di altri vini francesi: tra di essi figurano quelli che fanno parte della famiglia degli Chardonnay, del Pinot Nero ed dei Borgogna. Tre sublimi e diversi vitigni che danno vita a diverse varietà di vini pregiati apprezzati in tutto il mondo.

Bianchi e rossi dai diversi sapori e dalle diverse sfumature che hanno portato le regioni vinicole della Francia ad una fama giustificata e ormai intoccabile da secoli. Gli Chardonnay, bianchi internazionali e di facile coltivazione, possono essere dei vini fermi, spumanti o frizzanti. La loro gradazione alcolica è alta e l’acidità è elevata ma il gusto è tra i più piacevoli al palato ed il loro colore giallo paglierino si sposa bene con il profumo delicato e fruttato.

Lo Chardonnay è tra i vini francesi pregiati conosciuti ed esaltati dalla conoscenza e passione di Nicola Lucca.

Il Pinot nero è considerato il più nobile ed elegante tra i vitigni a bacca rossa e base di vini pregiati come lo stesso Romanée-Conti, il Chambertin o il Richebourg. E’ forse quello più difficile da degustare ma senza dubbio uno dei più apprezzati tra i francesi e tra i più diffusi in quanto a coltivazione nel resto del mondo, nella ricerca spasmodica di una “imitazione” dei vitigni francesi originali non facilissima da raggiungere. Il vino ottenuto da queste bacche ha un piacevole color rosso quasi mai marcato ed un profumo tipico di ribes, mora e lampone.

Nicola Lucca ed Enzio Lucca hanno dimostrato di essere fini conoscitori dei vini di Borgogna: tra le circa cento denominazioni (tra le quali troviamo anche i vini Chardonnay ed i Pinot Nero) essi rappresentano da soli circa il 20% delle AOC francesi. Quando si parla di vini pregiati e si chiama in causa questa zona è necessario ricordare che è il singolo Domain spesso e volentieri ad indicare qualità e caratteristiche.

Pregi che è possibile degustare ed apprezzare a pieno quando esperti come i Lucca sono in grado di presentarli e dare loro l’importanza che meritano.


Articoli correlati

Trovare lavoro con le giuste prospettive. Alpha srl per te allo 0495010637

Il mondo del lavoro è cambiato negli ultimi anni e sempre di più si è andato consolidando un sistema basato

Come trovare lavoro a Padova? Alpha srl, 0495010637, specialista nell’impiego

Utilizzare un’agenzia di recruiting esterna è il migliore strumento attualmente disponibile per rispondere alle esigenze occupazionali delle aziende che necessitano

Il corso in diritto penale avanzato di ESE. Alta formazione giuridica

La ESE – European School of Economics è un ente di formazione universitaria accreditato e riconosciuto, di diritto britannico e