La Banca Centrale Europea. Cos’è, come funziona

La Banca Centrale Europea. Cos’è, come funziona

La BCE è la banca centrale dell’Eurozona, una banca importante che fa parte del sistema europeo delle banche centrali, con lo scopo di coordinare le politiche monetarie degli stati membri dell’UE. La BCE controlla tutte le politiche monetarie degli stati membri che utilizzano l’Euro. L’obiettivo principale è quello di mantenere stabili i prezzi, tenendo sotto controllo l’inflazione e utilizzando i tassi di interesse come strumento.

La BCE ha dei poteri così come le banche centrali di ogni singolo stato.  Spesso però ci si è chiesti se la BCE riuscisse a gestire in maniera positiva le domande di competizione delle politiche monetarie dei vari membri, mantenendo però l’indipendenza da essi e controllando l’andamento economico.

Storia

La struttura della BCE venne definita nel trattato di Maastricht (1992) come parte del programma per la creazione di un’Unione Monetaria ed Economica. Il trattato istituì il Sistema Europeo delle Banche Centrali e l’Istituto Monetario Europeo. La BCE venne fondata nel 1998, quando gli Stati che sarebbero entrati nell’Unione Europea decisero di voler fissare i ratei di cambio. Venne quindi chiuso l’Istituo Monetario Europeo e la BCE prese tutti i suoi poteri.

La sede della BCE è a Francoforte, Germania. Il primo presidente della BCE fu Wim Duisenberg. Partecipò al lancio della moneta unica (Euro) il 1 Gennaio 1999 e la produzione di banconote e monete nel 2002.
Nel 2003 Jean-Claude Trichet prese il suo posto; nei suoi primi anni la BCE venne molto criticata per il crollo del valore dell’Euro, anche se il cambio con il dollaro era ancora favorevole. Spesso, però, la BCE viene indicata come responsabile della scarsa crescita economica o dei tassi di disoccupazione elevati in alcune zone dell’Europa.

Nel Giugno del 2011 venne scelto Mario Draghi per occupare la carica da Novembre 2011 all’Ottobre 2019. La scelta fu seguita da alcune polemiche, dal momento che sarebbe stato il secondo italiano inserito nel Tabellone Esecutivo, mentre era assente una figura francese.

Come lavora la BCE?

La BCE è composta da Presidente, il vice Presidente e quattro membri nominati dagli Stati dell’Eurozona. Le decisioni sono prese dal Concilio di Governo, che è composto da personaggi del Tabellone Esecutivo da membri delle sei banche centrali dei paesi europei.

Il sistema lavora come una rete, con la BCE al centro che stabilisce le politiche monetarie collegata alle banche centrali dei vari paesi. I membri delle banche centrali possono dare consigli, ma la decisione finale spetta sempre alla BCE.

La BCE ha anche delle relazioni con i paesi non appartenenti alla UE tramite il Consiglio. Dal momento che questi ultimi paesi possono decidere la loro politica monetaria, l’influenza della BCE non è rilevante.

L’obiettivo principale della BCE è mantenere i prezzi stabili, tenere il tasso di inflazione vicino al 2% controllando gli interessi. Questo comporta numerosi problemi, perché le economie dei paesi UE crescono a velocità diverse e la BCE non può influenzare la tassazione o le spese di una nazione.

A Maggio/Giugno del 2010, con i problemi dei debiti della Grecia, la BCE ha comprato 60 miliardi di Euro di bond dei governi EU, come parte di un piano internazionale di recupero. Fu il primo intervento così diretto da parte della BCE.

Curiosità

Circa il 50% dei 10.8 miliardi di Euro della riserva della BCE proviene dalla Bundesbank, dalla Banca Francese e dalla Banca d’Italia.

– La BCE è fondamentale per tutte le operazioni sull’Euro

– Una politica monetaria unica aiuta a creare un unico mercato Europeo

– Anche se la BCE è al di sopra della politica nazionale, non è detto che sia facile controllare la politica monetaria

– Creare una politica monetaria unica per diversi stati che crescono economicamente in maniera diversa è impossibile

-La BCE non è totalmente indipendente, perché vale molto l’influenza di ogni singolo paese dell’UE

– Siccome la BCE controlla solo una parte delle economie, è facile che qualche politica economica di qualche paese vada contro i desideri della BCE stessa

Virgolette

“Mi piacerebbe molto che il Sistema Economico delle Banche Europee parlasse ad una sola voce… e stiamo facendo di tutto per ottenere questo risultato, almeno per avere un coro armonioso”.

(Wim Duisenberg, Presidente BCE, 1999)

Termini utili

Banca Centrale: un’autorità centrale che regola le istituzioni e i mercati monetari e finanziari.

Eurozona: il termine è usato solitamente per descrivere i 16 stati membri che utilizzano l’Euro

Politica monetaria: serve a regolare le istituzioni e i mercati monetari e finanziari.

Inflazione: l’aumento prolungato del livello medio generale dei prezzi di beni e servizi in un dato periodo di tempo.

Bond: prestiti dati alle banche dagli investitori per un termine fissato, in cambio di interessi sul ripagamento


Articoli correlati

Osservatorio partite IVA – Online i dati del primo trimestre 2018

Sono stati pubblicati sul sito del Dipartimento delle Finanze i dati relativi all’Osservatorio sulle partite IVA relativi al primo trimestre

Innovazione spinge occupazione: imprese a caccia di 117.560 ‘tecnici’. Boom per apprendisti: +27,2% in un anno

La rivoluzione digitale e gli incentivi di Industria 4.0 contribuiscono a muovere il mercato del lavoro. Secondo una rilevazione di Confartigianato tra

Bonus cultura per 18enni come funziona

In arrivo il bonus cultura di 500 euro destinato a chiunque abbia compiuto 18 anni nel 2016 o che comunque