Twitter contro gli abusi nei social network

Twitter contro gli abusi nei social network

Twitter ha pubblicato sul suo blog una nota in cui rende noto l’impegno profuso durante questo anno contro l’abuso e lo stalking sui social network.

“Noi crediamo che la proteggere gli utenti da abusi e molestie è una parte vitale per dare potere alle persone di esprimersi liberamente su Twitter.” Con queste parole apre l’articolo di Megan Cristina.

“Oggi, come parte dei nostri continui sforzi per combattere gli abusi, stiamo aggiornando le regole di Twitter per chiarire ciò che noi consideriamo essere comportamenti abusivi e comportamento di odio razziale e/o di genere. Il regolamento sottolinea che Twitter non tollererà comportamenti destinati a molestare, intimidire, o minacciare di mettere a tacere la voce di un altro utente. Come sempre, noi abbracciamo e incoraggiamo diverse opinioni e convinzioni – e continueremo ad agire sugli account che superano la linea delle regole.

Nel corso dell’ultimo anno, abbiamo preso diverse misure per combattere gli abusi, al fine di tutelare la libertà di espressione: abbiamo dato il potere agli utenti tramite gli strumenti per il blocco, il muting e la segnalazione di comportamento abusivo, e si è evoluta la nostra politica per catturare più tipi di comportamento abusivo . Abbiamo anche aumentato i nostri investimenti per applicare le policy in modo da poter gestire più report con maggiore efficienza, e sostenere risorse educative attraverso una nuova Safety Center Twitter.

Una delle aree che abbiamo trovato per essere efficaci in questa strategia a più livelli per combattere l’abuso da parte di utenti scorretti è la creazione di azioni obbligatorie quando si per sospetta un comportamento abusivo, come la posta elettronica e la verifica telefonica, e la cancellazione di utenti per le violazione delle regole. Queste misure frenano comportamenti abusivi, aiutando la comunità a capire ciò che è accettabile scrivere sulla nostra piattaforma.

Twitter lotta contro gli abusi sul social network

Mantenere gli utenti al sicuro richiede un approccio globale ed equilibrato dove ognuno ha un ruolo. Noi continueremo a lavorare su queste iniziative per potenziare i mezzi attraverso i quali i nostri utenti siano sicuri e che Twitter rimanga una piattaforma libera per esprimersi.”

Alex Torre

Alex Torre

Information Security, Ecommerce Expert, Web Analytics – Partendo dallo sviluppo software Open Source a livello Unix/Linux sono passato ai servizi web fin dai primi giorni di Internet. All’inizio in Usa poi qui in Italia


Articoli correlati

Fare link building con i social network è inutile. Report

Ottenere link in entrata con i social, che poi vengano rilanciati dai social stessi, può innescare un circolo virtuoso che potremmo chiamare

Snapchat. Bitmoji padrone della chat. Il nostro avatar ovunque

Le Bitmoji sempre più presenti all’interno di Snapchat, ed è carica di nuovi avatar tridimensionali animati che si ‘integrano’ con

Google Plus in crisi. Ecco dove ha sbagliato il social network

Anche i giganti fanno un passo indietro: con un annuncio sul blog, Google sembra aver abbandonato – o se vogliamo essere