Udine: via la “identità alias” per i dipendenti comunali transgender

Udine: via la “identità alias” per i dipendenti comunali transgender

Il Comune di Udine ha tolto, con una delibera di Giunta approvata ieri con i voti di tutta l’aula, l’istituto dell’identità ‘alias’ per i dipendenti e le dipendenti comunali transgender nella fase di transizione verso il cambio di sesso. ”La delibera è stata approvata ieri – ha confermato l’assessore a Istruzione e Pari Opportunità Asia Battaglia (Lega) – riportando alla situazione precedente quanto previsto dalla delibera della precedente Giunta che aveva stabilito la possibilità di un’identità ‘alias’ per dipendenti comunali e pubblici in fase di transizione”.
Per Battaglia la decisione della Giunta è stata portata avanti dal fatto che ”l’istituto dell’alias non è in sintonia con le linee programmatiche e politiche del’attuale amministrazione”, ma anche dalla volontà di ”snellire e sburocratizzare” la macchina comunale, ”visto che l’istituto – ha fatto sapere – non era mai stato utilizzato”.


Articoli correlati

La strage di via D’Amelio. La storia

La strage di Via D’Amelio fu un attentato, per mezzo di una bomba, avvenuto a Palermo il 9 Luglio del

Manovra, Di Maio-Savini rassicurano: ‘Non c’è aumento dell’Iva’

Bene aver evitato la procedura di infrazione ma l’Europa deve cambiare. E’ la linea del governo il giorno dopo lo

Trump avverte, stop del governo potrebbe durare ‘molto tempo’ ed esorta: basta l’ostruzionismo

Il presidente Donald Trump ha detto che le motivazioni di un fermo parziale del governo possono essere superate dopo l’incontro