Udine: via la “identità alias” per i dipendenti comunali transgender

Udine: via la “identità alias” per i dipendenti comunali transgender

Il Comune di Udine ha tolto, con una delibera di Giunta approvata ieri con i voti di tutta l’aula, l’istituto dell’identità ‘alias’ per i dipendenti e le dipendenti comunali transgender nella fase di transizione verso il cambio di sesso. ”La delibera è stata approvata ieri – ha confermato l’assessore a Istruzione e Pari Opportunità Asia Battaglia (Lega) – riportando alla situazione precedente quanto previsto dalla delibera della precedente Giunta che aveva stabilito la possibilità di un’identità ‘alias’ per dipendenti comunali e pubblici in fase di transizione”.
Per Battaglia la decisione della Giunta è stata portata avanti dal fatto che ”l’istituto dell’alias non è in sintonia con le linee programmatiche e politiche del’attuale amministrazione”, ma anche dalla volontà di ”snellire e sburocratizzare” la macchina comunale, ”visto che l’istituto – ha fatto sapere – non era mai stato utilizzato”.


Articoli correlati

L’Italia è fuori dalla recessione. Il PIL torna a crescere

L’Italia è uscita dalla recessione con un’espansione economica dello 0.3% nei primi tre mesi del 2015, comparati con il quadrimestre

Pompei, dall’8 luglio al via le visite notturne

E’ stato inaugurato il 3 luglio il percorso di suoni e luci “Una notte a Pompei”, realizzato e promosso da Parco

David Cameron lascia la politica. “Sarei una distrazione per la May”

L’ex primo ministro inglese David Cameron, che ha consegnato il mandato dopo il referendum che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna