Udine: via la “identità alias” per i dipendenti comunali transgender

Udine: via la “identità alias” per i dipendenti comunali transgender

Il Comune di Udine ha tolto, con una delibera di Giunta approvata ieri con i voti di tutta l’aula, l’istituto dell’identità ‘alias’ per i dipendenti e le dipendenti comunali transgender nella fase di transizione verso il cambio di sesso. ”La delibera è stata approvata ieri – ha confermato l’assessore a Istruzione e Pari Opportunità Asia Battaglia (Lega) – riportando alla situazione precedente quanto previsto dalla delibera della precedente Giunta che aveva stabilito la possibilità di un’identità ‘alias’ per dipendenti comunali e pubblici in fase di transizione”.
Per Battaglia la decisione della Giunta è stata portata avanti dal fatto che ”l’istituto dell’alias non è in sintonia con le linee programmatiche e politiche del’attuale amministrazione”, ma anche dalla volontà di ”snellire e sburocratizzare” la macchina comunale, ”visto che l’istituto – ha fatto sapere – non era mai stato utilizzato”.


Articoli correlati

Facebook Aquila. Il primo volo del drone di Zuckerberg

Nel deserto dell’Arizona Mark Zuckerberg insieme al team che si occupa del progetto Aquila hanno assistito al primo volo reale del

Continuare II

Di Massimo Vittorio Fadini  Ora che ci siamo accorti di quest’urgenza; è nostro dovere dare un significato anche alle nostre

Nuove sterline inglesi. Tecnologicamente avanzate Made in Italy

La Banca d’Inghilterra ha appena emesso la prima banconota da 5 Pound con l’effigie del leggendario primo ministro Winston Churchill.