Gilet Gialli: Philippe non placa la rabbia del movimento

Gilet Gialli: Philippe non placa la rabbia del movimento

“Sospendo per sei mesi l’aumento della tassa sul carburante” ha detto Philippe che ha annunciato la sospensione per sei mesi anche del rialzo del prezzo di gas ed elettricità. “Nessuna tassa merita di mettere in pericolo l’unità della nazione” ha affermato il premier francese. “Molti francesi esprimono la loro rabbia… questa rabbia arriva da lontano, ha covato a lungo, spesso è restata silenziosa per pudore o per orgoglio. Oggi viene espressa. Bisognerebbe essere sordi o ciechi per non vederla o non sentirla” ha aggiunto Philippe. “Questa collera io la sento”, ha detto, assicurando di comprenderne “la forza e la gravità”.

La decisione del governo mira a far calare la tensione, ma il premier ha precisato che non saranno tollerate altre violenze. “Il governo non accetta le violenze contro le forze dell’ordine, i monumenti nazionali, gli edifici pubblici, i negozi. Voglio dire nel modo più chiaro che gli autori di questi atti sono ricercati e saranno puniti”, ha detto Philippe.
“Se sabato ci sarà una nuova manifestazione va dichiarata e svolta nella calma. Il governo farà tutto il possibile per far rispettare la legge e l’ordine pubblico”.

L’offerta del governo però è stata respinta dai manifestanti. Eric Drouet, da molti considerato l’iniziatore del movimento, ha dichiarato a Bfm-TV che sabato ci saranno nuove manifestazioni: “È l’unico modo per mostrare che la maggior parte dei gilet gialli non è assolutamente d’accordo con le misure annunciate, e che continueremo fin quando non ci sarà un vero cambiamento”.

Gilet-gialli: misure governo non bastano

Il calmiere sulle tariffe e sulle accise annunciato dal premier francese Philippe non placa la rabbia del movimento dei gilet-gialli dopo gli scontri con la gendarmeria di sabato scorso a Parigi, con un bilancio di 421 persone arrestate e incidenti definiti i più violenti degli ultimi decenni. Uno dei fondatori del movimento, Drouet, annuncia che “sabato torneremo a manifestare, non siamo d’accordo con le misure annunciate; la protesta prosegue”. Su richiesta delle autorità il ParisSaint German ha rinviato la partita.


Articoli correlati

Milano. Cibo giapponese e italiano si uniscono all’Expo

L’arte culinaria giapponese e la cultura saranno in mostra a Milano da maggio a settembre 2015. ‘Un posto a Milano’

Rai. No dal presidente all’accesso agli atti dell’elezione di Foa

Negato al Pd l’accesso agli atti della votazione di ieri con cui la commissione di Vigilanza sulla Rai ha eletto Marcello Foa alla

Anticorruzione, Bonafede alla LUISS: “Legge Severino, norma coraggiosa che dà impulso alla nostra azione”

“La legge Severino ha rappresentato un’inversione rispetto al passato, ponendo le basi per ciò che stiamo facendo ora” così il