Trizio Consulting

Turismo Liguria, quarantena svizzera causa danni per 5 milioni di euro

Turismo Liguria, quarantena svizzera causa danni per 5 milioni di euro
Trizio Consulting

La quarantena imposta dalla Svizzera per chiunque provenga dalla Liguria si sta già trasformando in un grave problema economico per la Regione, con una perdita stimabile in 5 milioni di euro secondo le associazioni di categoria.

Il comparto più colpito è ovviamente quello del turismo, sia per ciò che concerne grandi manifestazioni come il Salone Nautico di Genova sia per ciò che concerne il normale flusso vacanziero: sono molte infatti le famiglie elvetiche che approfittando di settembre e della bassa stagione, di visitare altri paesi.

In particolare per ciò che concerne la Riviera e gli alberghi l’improvviso obbligo di quarantena ha costretto molti svizzeri in vacanza ad anticipare il rientro in modo sostanziale, addirittura rinunciando a due terzi della propria vacanza per riuscire a esaurire la quarantena prima del ritorno al lavoro.

E poco importa che si sia sempre portata la mascherina, che si sia rispettato il distanziamento e che tutte le strutture visitate sono attrezzate adeguatamente: la Liguria è entrata a far parte di quella lista di stati dai quali “proteggersi” eseguendo un periodo di quarantena. A prescindere dall’aver eseguito un tampone prima di tornare risultato negativo.

E’ stato stimato che almeno 3 mila svizzeri attualmente in vacanza in Liguria ritorneranno a casa in questi giorni per poter osservare la quarantena senza troppi problemi, mettendo però nei guai quegli albergatori e commercianti che grazie a loro stavano coltivando la speranza di poter chiudere la stagione turistica in bellezza.

Economicamente è un disastro: secondo Federalberghi, nei prossimi sette giorni la loro partenza si tramuterà in una perdita per l’indotto di 5 milioni di euro. “Parliamo di 1.500 camere vuote, a partire da lunedì. Di hotel che chiuderanno, lasciando a casa i loro dipendenti” ha sottolineato il presidente regionale dell’associazione, Americo Pilati.

Sono molti gli hotel liguri che si sono trovati dall’essere al completo, come non accadeva da tempo, a tornare mezzi vuoti. Proprio nel momento in cui sembrava ci potesse essere una vera ripresa.