Gli Stati Uniti offriranno sostegno finanziario per le riforme politiche dell’Etiopia

Gli Stati Uniti offriranno sostegno finanziario per le riforme politiche dell’Etiopia

Gli Stati Uniti forniranno assistenza finanziaria all’Etiopia per il perseguimento delle riforme politiche, questa la dichiarazione dell’ufficio del primo ministro etiope Abiy Ahmed durante una visita del segretario di Stato americano Mike Pompeo.

È stato raggiunto un accordo per quanto riguarda il rafforzamento della riforma olistica e in corso in Etiopia, a cui il governo degli Stati Uniti prevede di fornire un sostanziale sostegno finanziario“, afferma la nota.

Né Pompeo né Abiy hanno fornito ulteriori dettagli. L’Etiopia, la seconda nazione più popolosa dell’Africa, è stata a lungo un alleato degli Stati Uniti, che ogni anno fornisce aiuti per circa 1 miliardo di dollari.

Pompeo ha elogiato le riforme politiche che Abiy ha guidato in vista delle imminenti elezioni dell’Etiopia. Gli etiopi dovrebbero votare il 29 agosto in un ballottaggio che Abiy ha promesso sarà libero ed equo.

Un voto libero e credibile mostrerà che non esiste alcuna falsa scelta tra democrazia e sicurezza e garantirà che tutti abbiano una scelta“, ha detto Pompeo ai giornalisti.

Abiy prese il potere nel 2018 dopo anni di proteste anti-governative. Ha liberato migliaia di prigionieri politici, ha vinto il premio Nobel per la pace per aver posto fine a un conflitto di lunga data con la vicina Eritrea e ha posto importanti dissidenti e attivisti per i diritti umani in posizioni di potere.

Queste non sono riforme imposte da qualcuno all’esterno. Queste sono le riforme che arrivarono dal popolo etiope “, ha detto Pompeo.

Le riforme di Abiy sono state applaudite all’estero, hanno però anche scatenato delle tensioni etniche e politiche in patria. Più di 2 milioni dei 109 milioni di cittadini dell’Etiopia sono stati sfollati, secondo le Nazioni Unite.

La sfida più importante per noi è la sicurezza“, ha detto ai giornalisti il ​​ministro degli esteri dell’Etiopia Gedu Andargachew. “La maggior parte dei nostri giovani non ha un lavoro … questa situazione è difficile per mantenere la pace e l’ordine“.

Abiy ha anche supervisionato le riforme economiche, promettendo di aprire la sua economia statale agli investimenti esteri e di liberalizzare i settori delle telecomunicazioni e delle banche. L’Etiopia è alle prese con carenze valutarie che inibiscono gli investimenti.

Gedu ha anche detto che ci sono stati “progressi” in una disputa che il Ministero del Tesoro USA ha cercato di mediare tra l’Etiopia e l’Egitto sulla gigantesca diga idroelettrica dell’Etiopia del Nilo Blu.

Pompeo è in una tournée che lo ha già portato in Germania, Senegal e Angola. La sua visita arriva mentre alcuni governi africani mettono in dubbio l’impegno del presidente degli Stati Uniti Donald Trump nel loro continente.