Roma. Marocchino colpisce alla gola un uomo credendolo italiano

Roma. Marocchino colpisce alla gola un uomo credendolo italiano

Un marocchino ha accoltellato un georgiano nei pressi della stazione Termini, a Roma. I due, senza fissa dimora, avrebbero litigato su un autobus anche per motivi religiosi. Il marocchino, notando un crocefisso al collo dell’altro, lo ha colpito alla gola ed è fuggito. Rincorso dalla polizia, è stato arrestato. In seguito all’episodio, il ministro Salvini scrive a prefetti e questori “per aumentare i controlli nei luoghi di aggregazione di cittadini islamici”.

Lo straniero, secondo la ricostruzione, ha adocchiato la vittima a bordo di un autobus. Dopodichè, stando alle testimonianze, ha tentato di sgozzarlo senza fortunatamente riuscirci.

Il testimone: «Il marocchino ha urlato ‘Italiano cattolico di m****». 

«Ha gridato italiano cattolico di m**** e poi lo ha colpito alla gola. Avrebbe potuto ucciderlo». È il racconto di un testimone oculare dell’aggressione avvenuta a Termini, quando un marocchino 37enne ha tentato di sgozzare un georgiano di 44 anni, scambiandolo per un italiano, dopo aver notato che portava il crocifisso al collo. «Tutto si è svolto in pochi istanti – spiega il testimone – il georgiano è sceso dal bus e si stava dirigendo verso la stazione della metro in piazza dei Cinquecento dal lato di via Giolitti quando il marocchino lo ha raggiunto e lo ha aggredito. Poi è scappato in direzione di via Cavour».

Ha usato un coltello da cucina il marocchino che ha accoltellato un georgiano, scambiandolo per un italiano, nei pressi della stazione Termini, a Roma, alla vigilia di Pasqua. L’arma è stata sequestrata dagli agenti del commissariato Viminale che pochi istanti dopo l’aggressione hanno bloccato e arrestato il marocchino per tentato omicidio. L’uomo è stato trasferito in carcere.


Articoli correlati

Insediato al MiSE il tavolo sul settore dei Call Center

Si è insediato ieri al Ministero dello Sviluppo Economico il tavolo sul settore dei Call Center, presieduto dal Vice Capo

Riforma della Scuola. Approvate 100 mila assunzioni

Il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha comunicato che il governo accetta la soppressione dell’articolo 17 della proposta di legge di riforma

Libia. Scene raccapriccianti sul barcone immigrati

La Marina militare italiana ha portato in salvo a 21 miglia dalla costa della Libia un barcone in emergenza con oltre quattrocento persone a