Nuovo ponte Genova, radura della Memoria chiusa al pubblico

SPONSOR
Expoitalyart

La radura della Memoria, spazio dedicato al ricordo delle 43 vittime del crollo del Ponte Morandi e inaugurata con la commemorazione dello scorso 14 agosto, è stata chiusa al pubblico.

Lo spazio sorge sotto dove si trovava il vecchio viadotto Polcevera e più nello specifico tra via Porro e via Fillak.

In seguito alla cerimonia riservata alle istituzioni e ai familiari e dopo l’arrivo della fiaccolata tenutasi la sera del 14 agosto scorso, la “piazza” creata e definita “radura della memoria”, composta da un cerchio di legno con 43 alberi a ricordo di ognuna delle vittime del crollo del ponte Morandi, è stata messa a disposizione di bambini, anziani e chi vi fosse voluto sostare per alcune ore il sabato, dopodiché è stata transennata e chiusa.

La radura è un piccolo parco creato per mantenere viva la memoria delle 43 vittime innocenti della tragedia e il desiderio di tutti è che possa essere preservato.

Motivazione per la quale il Comitato degli abitanti ai confini della zona rossa ha proposto che venga attivato un servizio di sorveglianza sulle piante e sullo spazio affinché non possa essere oggetto di atti vandalici.

Lascia un commento