Trizio Consulting

Michi Giustiniano nuovo diplomatico in Svizzera per l’Uganda

Michi Giustiniano nuovo diplomatico in Svizzera per l’Uganda
Trizio Consulting

L’imprenditore italiano Michi Giustiniano è stato scelto dall’Uganda come proprio diplomatico sul territorio Svizzero, paese in cui risiede da tempo e dove lavora in pianta stabile. Una scelta dettata dalla professionalità con la quale l’uomo ha da sempre condotto la sua vita da consulente e rivenditore in Svizzera.

Con la nomina ricevuta dal Ministero degli esteri ugandese, Giustiniano viene chiamato a rappresentare, dove necessario, lo Stato africano in ambito commerciale e politico, secondo le direttive stabilite dal governo che rappresenta. Un ruolo molto importante nell’ambito delle relazioni internazionali tra i paesi.

Michi Giustiniano è chiamato con questa nomina a gestire le relazioni interazioni tra l’Uganda e lo stato elvetico e a rappresentare il primo presso le Organizzazioni Internazionali e presso gli altri Governi. Come rappresentante dello Stato africano è chiamato ad interessarsi e a gestire la fornitura dei servizi alle persone del paese che rappresenta in caso di bisogno.

Come diplomatico, nell’ambito delle relazioni tra le Nazioni, Michi Giustiniano si occuperà anche dello sviluppo di relazioni amichevoli tra la Svizzera e l’Uganda, favorendo scambi commerciali e culturali per favorire la crescita della collaborazione internazionale tra i due Stati. Un clima distensivo tra due soggetti politici può portare al compimento di progetti di collaborazione capaci di influenzare in maniera positiva entrambe le parti.

Michi Giustiniano: l’imprenditore italiano riferimento per l’Uganda in Svizzera

Il ruolo del rappresentante diplomatico presso uno stato estero non deve essere sottovalutato: la persona scelta non deve essere solo in grado di raccogliere informazioni di interesse nazionale riferendole alle autorità di governo dalle quali dipende ma deve possedere anche una importante conoscenza della situazione economica e politica del paese di provenienza e di quello di destinazione, avere le idee chiare su quelli che sono i fenomeni socio culturali riuscendo ad interpretare, in modo strategico gli eventi che si svolgono operando quando necessario, nell’arginare momenti di crisi.

L’Uganda ha scelto Michi Giustiniano come proprio rappresentante diplomatico in Svizzera e questo significa, secondo il mandato ricevuto, che l’imprenditore dall’esperienza pluriennale nel commercio di pietre preziose è chiamato tra le altre cose, così come recita il documento ufficiale di nomina a “portare avanti attività sociali, di beneficenza, culturali, commerciali, industriali e finanziarie” a nome dello Stato africano.

Michi Giustiniano è stato selezionato per questo ruolo grazie alla sua preparazione in ambito internazionale e per gli obiettivi raggiunti nel corso della sua carriera imprenditoriale: la sua esperienza, unita alla conoscenza delle lingue e alla capacità muoversi a proprio agio in ambienti di alto rango lo rende la persona perfetta da inserire in un contesto diplomatico di tipo internazionale dove si rende necessaria, oltre a una certa preparazione ed immagine anche la capacità di gestire relazioni e situazioni complesse che necessitano di mano ferma e lucidità anche nelle questioni di emergenza.

La vita del diplomatico all’estero viene spesso percepita come un’esistenza priva di doveri se non nel momento in cui la relazione tra i due stati coinvolti viene messa in dubbio da particolari eventi: in realtà questa figura è chiamata a lavorare proattivamente per far sì che le relazioni tra Stati possano crescere nel pieno rispetto della legge, favorendo la firma di trattati di collaborazioni, rapporti commerciali che accrescano il bene di entrambi i paesi.

Michi Giustiniano ha negli anni mostrato estrema competenza nel suo campo di appartenenza ed è per la sua capacità importante di muoversi negli ambienti giusti che è stato scelto dal Ministero degli Esteri ugandese per raggiungere nuovi e più impegnativi obiettivi nella relazione tra i due paesi.