Lanciano. Ecco i quattro romeni arrestati

Lanciano. Ecco i quattro romeni arrestati

Alexander Bogadan Coltenau, romeno e ha 26 anni Costantin Aurel Turlica, 22 anni e Ion Cosmin Turlica, 20, e il loro cugino Aurel Ruset, 25 anni.
Questi i nomi delle 4 delinquenti che hanno aggredito nella loro villa a Lanciano, in provincia di Chieti, i coniugi Martelli.

Coltenau, probabilmente il capo, è stato fermato dalla polizia a meno di 48 ore dei suoi tre complici dagli uomini dello Sco e della squadra mobile a Caserta, dove era fuggito. È stato bloccato vicino allo stadio di Casal di Principe, mentre vendeva un orologio, probabilmente parte della refurtiva.

Lo Sco lo aveva già rintracciato in zona e quando ha ricevuto la segnalazione di un informatore sulla sua presenza ha allertato il commissariato di zona. Coltenau al momento ha solo indizi contro di lui, ma la sua foto sta per essere mostrata alle vittime per il riconoscimento. A questo punto avrebbero quindi tutti un nome e un volto i tre rapinatori che hanno messo a segno la brutale aggressione domenica scorsa a Lanciano, in Abruzzo, nella villa del chirurgo Carlo Martelli, in cui alla moglie, Niva Bazzan, è stato tagliato il lobo di un orecchio.

L’interrogatorio si terrà nei prossimi giorni, ma gli elementi a carico sono parecchi anche perché l’automobile usata per la fuga in passato sarebbe stata usata per altri furti nella zona di Francavilla a Mare. La procura di Lanciano parla di «gravi e concordanti indizi di colpevolezza». L’unica cosa che i tre hanno raccontato, per ora informalmente, è che nella zona di Lanciano vive solo Aurel, il più grande: il fratello sta a Padova, il cugino a Parigi.


Articoli correlati

David Cameron lascia la politica. “Sarei una distrazione per la May”

L’ex primo ministro inglese David Cameron, che ha consegnato il mandato dopo il referendum che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna

Costa Concordia. La storia del naufragio

La nave da crociera Costa Concordia affondò dopo aver colpito la scogliera presso l’isola del Giglio, in Toscana, il 13

Bambini lasciati soli in macchina. Proposta di legge Meloni per contrastare il fenomeno

Ci sono stati casi, l’ultimo pochi giorni fa, che hanno portato alle cronache gli incidenti in cui vittime sono stati