Il CEO di Uber prevede ulteriori perdite, in calo del 12%

Il CEO di Uber prevede ulteriori perdite, in calo del 12%

Le azioni di Uber Technologies Inc sono crollate del 12% lunedì, più che raddoppiando le perdite dopo il debutto nel mercato e il suo amministratore delegato ha detto che si aspettava che le azioni restassero sotto pressione e che queste spinte al ribasso rimarranno anche nei prossimi mesi.

La caduta delle azioni si scontra con lo scenario di un selloff globale scatenato dalle rinnovate tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina.

Il titolo ha toccato un minimo di 36,58 $ , valutando la società a circa 14 miliardi di dollari in meno rispetto al prezzo dell’IPO di $ 45. Le azioni della piccola rivale Lyft Inc, che è stata quotata al 72 $ per azione al 29 marzo, sono diminuite del 7,3% a $ 47,38.

Il titolo di Uber “non è stato scambiato come speravamo dopo l’IPO”, ha scritto l’amministratore delegato Dara Khosrowshahi in una nota ai dipendenti.

Il sentimento non cambia da un giorno all’altro, e mi aspetto tempi duri nel mercato pubblico nei prossimi mesi. Ma abbiamo tutto il capitale di cui abbiamo bisogno per mantenere un percorso verso margini e profitti migliori “, ha aggiunto Khosrowshahi.

Uber ha abbassato le sue aspettative di valutazione due volte negli ultimi due mesi per rispondere alle preoccupazioni degli investitori per le sue crescenti perdite e ha infine prezzato l’IPO nella parte bassa dell’intervallo target nel tentativo di evitare le lotte sul mercato azionario di Lyft.

La capitalizzazione di mercato di Uber è scesa a circa $ 61 miliardi dal suo IPO di giovedì.

Nelle ultime due settimane abbiamo notato che gli investitori si interrogano di più su come un modello di business sia realmente la condivisione del ride“, ha affermato l’analista di Tom White, DA Davidson.

Mentre sia Uber che Lyft stanno cercando di trovare il modo di ridurre i costi dei conducenti per diventare redditizi, i conducenti hanno protestato in diverse città statunitensi all’inizio del mese, chiedendo più sicurezza del lavoro e nuovi compensi.

Molti investitori sono preoccupati per l’aumento dei costi associati alle commissioni di prenotazione condivise con i conducenti, ha dichiarato Daniel Morgan, senior manager presso Synovus Trust.

Gli investitori hanno faticato a capire quanto valgono Uber e Lyft, dato che entrambe le società non hanno stimato una tempistica per realizzare un profitto.

Lyft ha registrato una perdita trimestrale di $ 1,1 miliardi la scorsa settimana e le previsioni delle perdite per quest’anno sarebbero molto alte.

Gli investitori si stanno chiedendo se il raggiungimento della redditività richiederà a queste imprese di aumentare i prezzi per i consumatori o ridurre i livelli di servizio.

L’analista di Wedbush Ygal Arounian ha detto che gli investitori devono essere pazienti mentre Uber raggiunge il pieno potenziale di monetizzazione e un motore di crescita più ampio con Uber Eats, Uber Freight e iniziative di guida autonoma.

Mentre ci vorrà del tempo prima che il titolo si stabilizzi e Uber deve avere un comportamento impeccabile nei prossimi 12-18 mesi, riteniamo che sia garantita una capitalizzazione di $ 100 miliardi e più“, ha dichiarato Arounian.


Articoli correlati

Definizione agevolata cartelle, occhio al prossimo 1° ottobre

Nuovo appuntamento per chi ha aderito alla definizione agevolata delle cartelle. Il 1° ottobre è il termine entro il quale

Zuckerberg alla Ue: ci scusiamo per gli errori commessi

Audizione al Parlamento europeo del fondatore di Facebook, Zuckerberg, sull’ utilizzo dei dati degli utenti, dopo lo scandalo Cambridge Analytica.

Unghia Hi-Tech per comandare smartphone e pc

Usare i polpastrelli delle dita per comandare i nostri dispositivi mobili sarà presto una pratica obsoleta. Arriva direttamente dal MIT