Trizio Consulting

Coronavirus, chiusa altra sala di preghiera a Genova

Coronavirus, chiusa altra sala di preghiera a Genova
Trizio Consulting

Un altro luogo di culto è stato chiuso a Genova al fine di arginare i contagi da coronavirus in aumento in città: dopo la sala di preghiera di Sottoripa, frequentata dalla comunità bengalese che vive nel centro storico di Genova, anche la piccola moschea di Vico dei Fregoso ha chiuso.

La decisione è stata presa direttamente dai responsabili del luogo di culto al fine di evitare che la loro sala possa divenire un focolaio: un atto di prevenzione al fine di non favorire il contagio da Covid-19 tra le diverse comunità che frequentano la moschea.

Da quel che emerge dai bollettini infatti nei vicoli genovesi la situazione è precaria ma non preoccupante ancora pur essendo seria.

Metà dei positivi riscontrati è di origine straniera: motivo per il quale le stesse comunità non se la sentono di rischiare un picco dei contagi come avvenuto a La Spezia in queste ultime settimane.

E si stanno organizzando nel centro storico per diffondere informazioni precise sui comportamenti da tenere per evitare nuovi contagi.

Le stesse forze dell’ordine, nel corso dei loro controlli stanno dando una mano, spingendo sempre più persone a indossare le mascherine dove non è possibile garantire il distanziamento necessario.