Cancro al seno: mangiare tardi aumenta il rischio

Cancro al seno: mangiare tardi aumenta il rischio

Cattive notizie per gli amanti degli spuntini di mezzanotte o gli habituè delle cene tardive. Abitudini come queste, se consolidate e praticate con frequenza, potrebbero portare ad un maggiore rischio di sviluppo di cancro al seno, a differenza di chi invece fa trascorrere molto tempo tra la cena e la colazione.

Il motivo? Il livello di glucosio presente nel sangue che se non stabilizzato aumenta le possibilità sviluppare tumori legati agli ormoni. Le persone che abitualmente cenano tardi o hanno il rituale dello spuntino di mezzanotte riducono il tempo tra la cena e la colazione, limitando la possibilità al livello di glucosio di stabilizzarsi, processo che si stabilizza con l’aumentare delle ore di digiuno.

A fare questa scoperta è stato un gruppo di studiosi della San Diego School of Medicine, negli Usa, che ne ha pubblicato i risultati sulla rivista Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention.

Le ricerche effettuate su 2212 donne hanno riscontrato una diminuzione del 4% del glucosio ogni 3 ore dall’inizio del digiuno notturno, indipendentemente dalla quantità ingerita nell’ultima pato.

“Aumentare la durata del digiuno durante la notte potrebbe essere una nuova strategia per ridurre il rischio di sviluppare il cancro al seno” ha detto Catherine Marinac, autrice dello studio. “Si tratta di un semplice cambiamento di dieta che crediamo maggior parte delle donne possano capire e adottare- ha aggiunto- si può cosi’ avere un grande impatto sulla salute pubblica , senza complicati conteggi delle calorie o nutrienti”.

Nonostante i risultati di questo studio, però,  c’è chi ancora dissente sul legame tra i livelli di glucosio e l’insorgere di tumori. In una intervista al Daily Mail, infatti, Tom Stansfeld dell’istituto Cancer Research UK ha consigliato di non arrivare a conclusioni affrettate in quanto questo studio avrebbe solo esaminato i livelli di glucosio, senza stabilire però un legame certo con il cancro.


Articoli correlati

Nuovo attacco hacker a piattaforma del M5S: rubati i dati di alcuni donatori

Nuovo attacco hacker per la piattaforma del Movimento 5 stelle. Rogue, il nome del pirata informatico che nell’estate del 2017

Napoli. Uccide 4 persone, follia per una lite

Quattro persone sono state uccise e cinque ferite in un sparatoria a Napoli. L’infermiere Giulio Murolo, 48 anni, rintanato nel

Vent’anni fa fu registrato dominio Google.com

Prima di Google si usavano le imponenti enciclopedie posizionate in bella vista nei nostri salotti, con il motore di ricerca