Trieste. Uccisi due poliziotti

Trieste. Uccisi due poliziotti

Due agenti sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco. Avevano riportato ferite gravissime.  I due agenti morti avevano circa 30 anni. Questi i loro nomi: Pierluigi Rotta, agente scelto, e Matteo De Menego, agente. Sono stati feriti altri tre agenti di polizia ma nessuno di questi sarebbe in pericolo di vita.

Gli aggressori che hanno sparato contro gli agenti sarebbero due fratelli Sono stati fermati.

L’aggressore sarebbe un presunto autore di una rapina che era andato in Questura accompagnato dal fratello. Per ragioni non ancora chiarite dagli agenti uno oppure entrambi, avrebbero sfilato la pistola a uno o due agenti, sparando e ferendo due poliziotti. Altri agenti presenti avrebbero risposto al fuoco.

Uno dei due aggressori, che erano stati portati portati in Questura dopo una indagine sul furto di uno scooter, ha ingaggiato una colluttazione con gli agenti dopo essere stato accompagnato in bagno. L’uomo così è riuscito a sottrarre la pistola dalla fondina del poliziotto ed a sparare.

Un testimone oculare della sparatoria ha detto ai giornalisti di aver sentito degli spari provenienti dall’interno della Questura. Subito dopo l’uomo ha visto un ragazzo uscire di corsa dalla Questura con in mano un’arma. Quest’ultimo poi si è diretto verso un’auto della polizia parcheggiata lì davanti, ma non è riuscito ad aprirla perché la vettura era chiusa.