Rieti, salvata la speleologa ferita Nella notte scossa di terremoto

Rieti, salvata la speleologa ferita Nella notte scossa di terremoto

E’ stata salvata e recuperata dai volontari del Soccorso alpino e speleologico intervenuti a Cittareale (Rieti) la speleologa ternana di 30 anni ferita in uno dei rami della grotta delle Sibille: la donna, ferita a una gamba, ma in buone condizioni, è stata recuperata dalla grotta. Aveva riportato la frattura a una gamba ed è stata stabilizzata dal medico che si trovava con lei insieme ad altri speleologi del gruppo Grotte pipistrelli del Cai di Terni. Il Soccorso alpino è intervenuto a Cittareale con una cinquantina di tecnici Il punto dove era bloccata la 30enne, chiamato pozzo Eku, si trova a una profondità di circa 150 metri.

IL SINDACO DI CITTAREALE
“Mi sono recato immediatamente sul posto e coordinato con i soccorritori. Stiamo monitorando la situazione, che è sotto controllo, e abbiamo piena fiducia nelle forze in campo che stanno operando in queste ore l’intervento di salvataggio». [CONTINUA]


Articoli correlati

Ikea e il tavolo che suggerisce le ricette

La tecnologia ci proietta ogni giorno di più verso il futuro. Già adesso possiamo utilizzare dispositivi da “lontano”, controllare la

L’Isis rivendica l’attacco di Londra

L’attentato di Londra ha una firma, quella dell’Isis che ha rivendicato l’attacco all’ombra del palazzo di Westminster.  E il killer ora

YouTube Kids, a ogni bimbo il suo profilo

YouTube aggiorna Kids, l’applicazione lanciata nel 2015 e dedicata ai più piccoli. La compagnia ha infatti annunciato cambiamenti sia nell’aspetto,