Neve “gelida come la morte” ridacci i nostri figli

Neve “gelida come la morte” ridacci i nostri figli

La natura è bella, è amica dell’Uomo, dei fiori, del mare, quale pensiero contorto e perverso, Neve, ti ha fatto diventare furiosa, cattiva, perversa e crudele, tanto da aggredire uomini, donne, ma quel che più conta, accanirti con gli innocenti, con chi non ti ha mai fatto del male?

I bambini, piccoli esseri innocenti, felici di andare in vacanza, con mamma, papà, con gli amichetti!

Hai voluto vendicarti degli adulti, delle cattiverie? Brutta pappagalla crudele!

E perché? Per invidia? La neve, dall’aspetto immacolato, bianca, dall’aspetto innocente, anche lei ha sporcato il mondo di rosso, rosso sangue, perché sangue era il colore con cui la candida neve si è saputa macchiare. Perché?

Dio, diccelo tu, per poterla perdonare. Loro, i bambini, nella loro innocenza l’hanno già perdonata.

Noi no!

Giada Ray


Articoli correlati

Olimpiadi invernali dalle origini alla prima di Chamonix

La prima competizione internazionale organizzata che coinvolge gli sport invernali fu introdotta a soli cinque anni dalla nascita delle Olimpiadi moderne nel

Bullismo: i violenti vogliono la popolarità

Il video circola da giorni sulle chat WhatsApp. Nelle immagini il 17enne, vittima dei soprusi, è messo all’angolo con una

Le dimissioni di Sepp Blatter

Zurigo, 2 Giugno – Il Presidente della FIFA Sepp Blatter ha dato le dimissioni, dopo aver scoperto che il suo