Di Maio da Barbara d’Urso: aiutare le famiglie italiane

Di Maio da Barbara d’Urso: aiutare le famiglie italiane

Il Ministro Di Maio è andato a parlare, come ormai tutti i politici, nel salotto di Barbara d’Urso. Durante l’intervista in collegamento dalla Farnesina l’ex capo politico del Movimento 5 Stelle ha dichiarato che il governo sta preparando diverse manovre per aiutare tutti: “Stiamo lavorando per aiutare le famiglie italiane: mamme, papà, figli, partite iva, lavoratori dipendenti. Tutti, nessuno escluso.
Ce la stiamo mettendo tutta, supereremo anche questa crisi e ripartiremo più forti di prima.”

Ha inoltre aggiunto e spiegato diverse azioni che il consiglio dei ministri metterà in atto: «Tra poco ci sarà un Consiglio dei Ministri straordinario per varare le norme che riguardano la vita di tutti i giorni delle famiglie che stanno rispettando le regole. Un decreto che da fiducia a tante persone, penso alle partite Iva. Stanzieremo una cifra per ogni persona al mese, circa 550 o 600 euro, rinvieremo il pagamento dei mutui. Poi un aumento a medici e personale ospedaliero e un bonus baby sitter di circa 600 euro al mese».

«Aiuteremo le imprese con la cassa integrazione,  anche se hanno un solo dipendente. Da queste difficoltà i nuclei famigliari devono rimanere uniti. Un abbraccio alle mamma, ai nonni lontani dai nipoti e ai papà, dobbiamo sostenerli tutti. Sono misure che avevamo annunciato, si va al sodo. Faremo notte per il decreto, ma sicuramente faremo meno dei medici impegnati in prima linea».
Il Ministro è contro la chiusura totale delle attività: «Le misure che stiamo adottando in questo momento sono le più rigide di tutte. Se chiudiamo le imprese non possiamo rifornire i negozi. Sono sicuro ce la faremo, ho conosciuto in questi giorni scienziati e medici che stanno lavorando per noi».

Alessandro Capuano

Alessandro Capuano

Romano d’adozione, mi occupo di digitale da quando, a 12 anni, mi hanno regalato la prima console. Sono un fotografo incompetente ma curioso. La politica economica mi appassiona da sempre.