Libia, in aumento numero degli sfollati

Libia, in aumento numero degli sfollati


E’ salito a 27 mila il numero degli sfollati dall’inizio degli scontri armati a Tripoli e dintorni, secondo dati dall’Onu, che precisa che i fattori che spingono le persone ad abbandonare le aree colpite includono combattimenti, bombardamenti, attacchi aerei, così come la mancanza di elettricità e acqua. Violente esplosioni si sono sentite ieri sera a Tripoli. Intanto il premier conte ha detto che “al momento” non c’è “un quadro di imminente pericolo” migranti.

Il ministero dell’Interno della Libia, riconosciuto a livello internazionale, ha accusato la Francia di fomentare la guerra sostenendo il comandante Khalifa Haftar e ha annunciato l’interruzione della cooperazione con Parigi.
    “Qualsiasi relazione con la parte francese nell’ambito negli accordi bilaterali nel campo della sicurezza si fermerà”, si legge nella dichiarazione diffusa da Tripoli, come riporta il Libya Observer.


Articoli correlati

Whatsapp vietata ai minori di 16 anni in Europa

La piattaforma di messaggistica, che è di proprietà di Facebook, sta iniziando ad alzare l’età minima di utilizzo in Europa da

Firenze: palloni rosa e tavolate, ora il cortile di Palazzo Pitti ospita anche un addio al celibato

Da tre giorni l’organizzazione dell’evento: una cornice dorata copre la Grotta di Mosè: “Ci saranno anche le spogliarelliste?”, si chiede

Reddito di cittadinanza, ecco le regole e il sito

Il Reddito di cittadinanza viene erogato ai nuclei familiari in possesso cumulativamente, al momento della presentazione della domanda e per tutta la