La pioggia

La pioggia

Le gocciole luminose e ridenti, giocano fra i rami degli alberi. Si tuffano dall’alto, e si ritrovano sull’erba bagnata. E allora si rincorrono fra di loro, felici. E la terra ride, perchè le piccole gocce le fanno il solletico nel loro gioioso giocare.

L’aria fresca porta finalmente un pò di sollievo a tutti, ma specialmente alle persone che fanno fatica a sopportare un caldo eccessivo specie se la sorte ha voluto che rimanessero sole. Tutto si sopporta meglio in compagnia di chi si vuole bene.

Ma il mondo è solo ormai. L’egoismo ha preso il sopravvento, e questo istinto non porta nulla di bello, nulla di altruismo.

E l’Uomo non ha voglia di sorridere, come la natura bagnata dalla benefica pioggia, l’Uomo ormai è un accessorio nelle mani del male, cattivo consigliere.

Uomo svegliati e gioca anche tu come le piccole gocce di pioggia, risveglierai così quello che c’è di meglio in te: amare gli altri, amare sempre per non conoscere più la cosa più brutta: l’egoismo.

Giada Ray


Articoli correlati

Festival di Sanremo 2016. I costi e i compensi del Festival

Quanto ha incassato Carlo Conti per questo Sanremo? Quanto costa tutto questo circo della musica? Sono le classiche domande che

Pokemon go e problemi di server. In vendita account di alto livello

Quattro anni fa, uno sviluppatore poco conosciuto chiamato Niantic creò Ingress. Era un gioco mobile basato sui luoghi reali, un gioco che pose le

Il viaggio strano

Una prima all’opera ma vicino al deserto, in carovana coi nomadi e al festival delle anime gemelle cinesi. Ecco sei