Inghilterra. Johnson alla Camera, è subito scontro con l’Ue

Inghilterra. Johnson alla Camera, è subito scontro con l’Ue

Primo giorno di Boris Johnson a Downing Street, primo scontro con l’Ue. ‘Brexit il 31 ottobre, la Gren Bretagna è il miglior Paese in cui vivere sulla Terra, la prima economia in Europa’, dice il nuovo primo ministro. L’accordo sull’uscita del Regno dall’Ue trovato dalla May ‘è stato già bocciato tre volte da Comuni ed è inaccettabile’.

Johnson indica come “una priorità” del suo governo l’impegno a prepararsi per una Brexit no deal. Il suo obiettivo, ripete alla Camera dei Comuni, è raggiungere un accordo “alternativo” di divorzio con Bruxelles, ma in caso di porte chiuse resta l’opzione di uscire dall’Ue anche senz’accordo. Un’uscita, rimarca ancora una volta il nuovo premier Tory, che avverrà il 31 ottobre “in qualunque circostanza”.

Londra, intanto, non nominerà un suo rappresentante nella nuova Commissione di Ursula von der Leyen. Quindi, ‘prepararci al no deal è una priorità’.

Dura la reazione di Corbyn: ‘Johnson non ha nessun piano per la Brexit’. “Abbiamo sentito il discorso di Jonhson – ha detto la portavoce della Commissione europea Mina Andreeva – non lo commenterò, ma voglio ribadire quella che è la posizione dell’Ue che rimane la stessa”. Così la portavoce della Commissione europea Mina Andreeva a chi le chiedeva di commentare quanto detto ieri dal premier britannico che aveva evocato un nuovo accordo con l’Ue. “Abbiamo raggiunto un accordo sul ritiro con il Regno Unito che è il miglior accordo possibile” e “siamo pronti ad aggiungere elementi sulla dichiarazione politica, ma non riapriremo l’accordo di recesso”


Articoli correlati

Fifa. Arrestati vertici, Blatter indagato

Le autorità svizzere hanno condotto una straordinaria operazione, questa notte, per arrestare alcuni funzionari della Fifa sotto richiesta di estradizione degli Stati

Neonati morti, ministro invia il Nas

Il ministro della Salute Grillo ha inviato a Brescia il Nas e ha avviato l’ ispezione ministeriale agli Spedali Civili

Hillary Clinton. Polmonite o qualcosa di più?

La corsa alla Casa Bianca è stata pesantemente influenzata da un aggiornamento negativo sulle condizioni di salute di Hillary Clinton. Negli ultimi