Trizio Consulting

Le implicazioni strategiche della corruzione indiana

Le implicazioni strategiche della corruzione indiana

La massiccia rete di corruzione che si sta svelando ha importanti implicazioni geopolitiche e di sicurezza che vanno ben oltre l’India.

A seguito del COVID-19, negli Stati Uniti e altrove si sta parlando di spostare gli investimenti e le catene di approvvigionamento dalla Cina. Ciò coincide con le preoccupazioni strategiche esistenti su Pechino. Quando si guarda intorno all’Indo-Pacifico per un mercato alternativo compatibile con la democrazia, che ha il potenziale per essere sempre più strategicamente utile, l’ India si fa notare.

La comunità strategica indiana lo sa e si sta muovendo per “prendere il controllo della situazione” e usare la situazione attuale per ridefinire il posto dell’India nel mondo.

Esiste un potenziale enorme e almeno un blocco importante. Uno dei più grandi misteri strategici degli ultimi decenni è il motivo per cui l’India non è stata all’altezza del suo vasto potenziale economico. La sua crescita relativamente poco brillante non ha solo influenzato la vita di un miliardo di indiani, ma ha bloccato la portata geopolitica di Delhi in un momento in cui un’India forte potrebbe essere un efficace contrappeso a una Cina in espansione.

Una serie di cause giudiziarie attualmente in corso in India stanno iniziando a decodificare parte di quel mistero. Ciò che viene asserito è uno schema complesso, sofisticato e lunga decenni che ha portato all’appropriazione e alla manipolazione di miliardi di dollari di elementi chiave dell’economia indiana, guidata da alcuni dei leader più anziani dell’India.

L’ arresto di più alto profilo finora è il ministro delle finanze dell’India, Pallaniappan Chidambaram. I casi contro Chidambaram sono guidati da due agenzie investigative, la Enforcement Directorate (ED), un’agenzia specializzata nelle indagini finanziarie sotto il Ministero delle finanze indiano e il Central Bureau of Investigation (CBI), la principale agenzia investigativa della polizia indiana.

Le accuse di corruzione hanno perseguitato Chidambaram per anni. Allora perché tutto succede ora? I due principali partiti politici dell’India, il Congresso (il partito di Chidambaram) e il BJP al potere, hanno stretti legami tra alcuni singoli membri dei due partiti, soprattutto per quanto riguarda grandi somme di denaro.

Chidambaram è stato ministro delle finanze alternativamente per oltre un decennio, più recentemente nel 2014. Quando il Congresso perse il BJP di Narendra Modi in quell’anno, il vecchio amico di Chidambaram Arun Jaitley divenne il ministro delle finanze del BJP. Nonostante Modi avesse ottenuto un voto anticorruzione, sembrava esserci poco interesse a indagare sui membri della precedente amministrazione del Congresso e Jaitley ha continuato con molte delle politiche di Chidambaram.

Nel 2019 Modi è stato rieletto e Jaitley è stato sostituito come ministro delle finanze a causa di problemi di salute. Per coincidenza o no, Chidambaram è stato arrestato il 21 agosto; Jaitley è morto il 24 agosto.

Da allora, le accuse sempre più pubbliche contro Chidambaram hanno iniziato a delineare una massiccia rete di corruzione che ha importanti implicazioni geopolitiche e di sicurezza che vanno ben oltre l’India.

Le accuse riguardano quattro elementi: come il denaro è stato fatto illegalmente in India; come il denaro è stato spostato fuori dal paese; come venivano usati i soldi all’estero; e come il denaro è stato riportato in India. Coinvolgono una rete di politici, burocrati, banchieri, regolatori, fornitori di servizi finanziari, riciclatori di denaro, società di copertura e altro ancora. Il Chidambaram non è ritenuto coinvolto in tutti gli elementi, ma piuttosto faceva parte di un sistema esteso e integrato che ha portato a soffocare la crescita economica e creare rischi per la sicurezza come l’apertura di alcuni dei più alti livelli di governance al ricatto.

Se l’India venisse liberata dalle catene di corruzione profonda, questo potrebbe contribuire a diffondere la crescita e la stabilità oltre i suoi confini. Coloro che combattono la corruzione in India hanno bisogno di tutto il supporto che possono ottenere: maggiore copertura mediatica esterna delle problematiche, cooperazione da parte di governi stranieri nel tracciare i flussi di denaro illegali, maggiore controllo delle operazioni delle istituzioni finanziarie internazionali e altro ancora.

Niccolò Giraudo

Niccolò Giraudo

Torino è una città fantastica, specialmente per chi ama il design in tutte le sue forme. Chi non ci credesse può venire a casa mia: matite e pennelli non mancano. Si può anche suonare il violoncello. È l’ambiente ideale anche per recensire un film, un blog o un nuovo tostapane. Provare per credere.