Coronavirus. I dati di tutte le regioni

Coronavirus. I dati di tutte le regioni

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus in Italia, al momento 105.418 persone risultano positive al virus. Ad oggi, nel Paese sono stati 165.155 i casi totali.

Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 32.921 in Lombardia, 13.577 in Emilia-Romagna, 13.195 in Piemonte, 10.789 in Veneto, 6.417 in Toscana, 3.464 in Liguria, 3.097 nelle Marche, 4.047 nel Lazio, 3.087 in Campania, 2.104 nella Provincia autonoma di Trento, 2.573 in Puglia, 1.394 in Friuli Venezia Giulia, 2.081 in Sicilia, 1.810 in Abruzzo, 1.576 nella Provincia autonoma di Bolzano, 582 in Umbria, 870 in Sardegna, 819 in Calabria, 548 in Valle d’Aosta, 261 in Basilicata e 206 in Molise.

Sono 38.092 le persone guarite. I deceduti sono 21.645, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.

Eparina, la possibile cura

L’eparina può rappresentare uno dei cardini della terapia anti-infiammatoria e già in passato era stata documentata la sua azione antivirale contro la Sars e il virus Zika. Ci sono studi cinesi che hanno dimostrato una attività antivirale diretta del farmaco che potrebbe agire quindi su più fronti contro Covid-19“. Lo ha affermato Pierluigi Viale, direttore dell’unità operativa di Malattie infettive dell’Ospedale Sant’Orsola-Malpighi di Bologna. Viale sta conducendo uno studio, approvato dall’Aifa, per valutare gli effetti della somministrazione di dosi medio-alte di eparina per curare gli eventi trombo-embolici in atto nei pazienti colpiti da Covid-19, che spesso portano alla morte.

“Andiamo a prendere i pazienti precocemente”, spiega, sottolineando che si tratta “un’idea maturata dall’osservazione relativa al fatto che abbiamo visto troppi pazienti arrivare in ospedale con condizioni di insufficienza respiratoria conclamata dopo giorni e giorni di malattia a domicilio“. “Per questo motivo – ha detto – abbiamo deciso di cambiare strada e stanare i pazienti con l’infezione a casa loro”.

Giorgio Muscas

Giorgio Muscas

Esperto in criptovalute mi dedico all'economia e alla politica. Il giornalismo è la mia vera passione