Cina Giappone

Il presidente Xi ha dichiarato che quest’anno Cina e Giappone hanno commemorato congiuntamente il 50° anniversario della normalizzazione delle relazioni bilaterali. Negli ultimi cinquant’anni, le due parti hanno adottato i quattro documenti politici Cina-Giappone, raggiunto una serie di importanti intese comuni e goduto di proficui scambi e cooperazione in vari settori.

Tutto ciò ha portato importanti benefici ai due popoli e ha contribuito alla pace, allo sviluppo e alla prosperità regionali. In quanto stretti vicini e paesi importanti in Asia e nel mondo, Cina e Giappone condividono molti interessi comuni e ampio spazio per la cooperazione. L’importanza delle relazioni Cina-Giappone non è cambiata e non cambierà. La Cina è pronta a lavorare con il Giappone per mantenere le relazioni bilaterali sulla giusta rotta da un’altezza strategica,

Il presidente Xi ha sottolineato che le due parti devono trattarsi reciprocamente con sincerità e impegnarsi a vicenda con fiducia, rispettare i principi dei quattro documenti politici Cina-Giappone e trarre lezioni dalla storia. Devono vedere lo sviluppo reciproco in modo obiettivo e razionale e tradurre in politiche il consenso politico secondo cui i due paesi dovrebbero “essere partner, non minacce”. Importanti questioni di principio come la storia e Taiwan incidono sul fondamento politico e sulla fiducia di base nelle relazioni Cina-Giappone, e pertanto devono essere gestite in buona fede e in modo appropriato. La Cina non interferisce negli affari interni di altri paesi, né accetta scuse da nessuno per interferire nei suoi affari interni.

Il presidente Xi ha sottolineato che la Cina e il Giappone sono diversi nel sistema sociale e nelle condizioni nazionali. Le due parti dovrebbero rispettarsi a vicenda, aumentare la comprensione e dissipare la sfiducia. Sulle questioni relative alle controversie marittime e territoriali, è essenziale rispettare i principi e le intese comuni che sono state raggiunte, e mostrare saggezza politica e responsabilità per gestire correttamente le differenze. Le due parti dovrebbero continuare a sfruttare la loro vicinanza geografica, stretti legami interpersonali e altri punti di forza unici e facilitare gli scambi e la comunicazione attraverso canali tra governi, partiti politici, legislature e località, tra gli altri. È particolarmente importante avere una visione lungimirante, realizzare attivamente scambi tra i giovani,

Il presidente Xi ha continuato poi che, con le loro economie altamente interdipendenti, i due paesi devono intensificare il dialogo e la cooperazione in settori quali l’economia digitale, lo sviluppo verde, i settori fiscale e finanziario, l’assistenza sanitaria e l’assistenza agli anziani e nel mantenere il settore industriale e catene di approvvigionamento stabili e non intasate, in modo da realizzare complementarità e vantaggi reciproci a un livello superiore. Tenendo presenti i rispettivi interessi a lungo termine e gli interessi comuni della regione, i due paesi devono sostenere l’autonomia strategica e il buon vicinato, rifiutare il conflitto e il confronto, praticare un vero multilateralismo, promuovere l’integrazione regionale, lavorare insieme per un sano sviluppo e progresso in Asia e rispondere alle sfide globali.

Il primo ministro Kishida ha ricordato la telefonata di successo che ha avuto con il presidente Xi lo scorso ottobre, durante la quale hanno concordato di costruire una relazione Giappone-Cina adatta alla nuova era. Ha osservato che gli scambi e la cooperazione tra i due paesi in vari campi stanno riprendendo gradualmente. In quanto vicini vicini, il Giappone e la Cina non rappresentano una minaccia reciproca. Le due parti devono e devono coesistere in pace. Il Giappone difficilmente potrebbe raggiungere lo sviluppo e la prosperità senza la Cina, e lo stesso vale al contrario. Il Giappone accoglie con favore il contributo positivo della Cina al mondo attraverso il proprio sviluppo. La cooperazione Giappone-Cina ha un grande potenziale poiché entrambi i paesi si assumono importanti responsabilità per la pace e la prosperità della regione e del mondo. Il Giappone è pronto a lavorare con la Cina per una crescita solida e stabile delle relazioni Giappone-Cina. Per quanto riguarda la questione di Taiwan, gli impegni assunti dal Giappone nella dichiarazione congiunta Giappone-Cina non sono stati modificati in alcun modo. Kishida ha anche espresso la sua disponibilità ad aumentare il dialogo e la comunicazione con la parte cinese per tracciare insieme la giusta rotta per le relazioni Giappone-Cina.

Le due parti hanno concordato di mantenere interazioni, dialogo e comunicazione di alto livello, rafforzare la fiducia politica reciproca, promuovere la cooperazione pratica, espandere gli scambi interpersonali, intensificare il coordinamento e la cooperazione negli affari internazionali e regionali e lavorare insieme per costruire un rapporto stabile e costruttive relazioni Cina-Giappone adatte alla nuova era.

Lascia un commento