Anno cinese del maiale: è davvero un problema per i musulmani?

Anno cinese del maiale: è davvero un problema per i musulmani?

Le comunità di tutto il mondo si stanno attrezzando per celebrare il nuovo anno lunare, che questa volta inaugura l’Anno del maiale.

Le celebrazioni per l’anno nuovo di solito riportano figure dell’animale ovunque: decorazioni, giocattoli, regali e pubblicità.

Ma il maiale, l’ultimo animale del calendario zodiacale cinese, è considerato impuro dai musulmani. Quindi questo potrebbe causare problemi alle persone che celebrano il nuovo anno lunare nei paesi a maggioranza musulmana nel Sud-est asiatico?

Come la maggior parte delle famiglie cinesi-malesi, il nuovo anno lunare è molto importante per le famiglie in Cina, Malesia e in Asia in generale.

A casa mostreremo molti ornamenti di porcellini fortunati e, naturalmente, i nostri parenti, amici, lavoratori e vicini di casa, non importa quale razza o religione, le celebrazioni sono per tutti“, dicono felici alcuni abitanti della Malesia.

Non sono preoccupati per le celebrazioni che potrebbero offendere altri residenti, poiché sono convinti che non ci sia alcun problema per il nuovo anno.

La Malesia è multiculturale ma la religione ufficiale è l’Islam, e ci sono stati crescenti resoconti di intolleranza verso attività e azioni considerate offensive ai musulmani.

Così molti negozi e mercati hanno evitato di usare immagini di animali considerati impuri per paura di offendere le comunità musulmane.

Non c’è assolutamente motivo di preoccuparsi“, dicono a Kuala Lumpur. Non sembra esserci alcuna sensibilità riguardo le celebrazioni in Malesia quest’anno.

Anche se è la nazione musulmana più popolosa del mondo, il nuovo anno lunare è una festa nazionale in Indonesia. Le celebrazioni pubbliche sono ampiamente accettate: lanterne, parate colorate e spettacoli sono spesso rappresentati in molte città.

Merry Olivia, una commerciatene a Jakarta ha detto che i suoi amici musulmani hanno accolto con favore l’immagine dei maiali.

“Sono cresciuta con molti musulmani indonesiani, quindi so che i maiali non li faranno sentire a disagio”, ha detto.

Ma i fondamentalisti non sono d’accordo

C’è chi condanna i festeggiamenti. Il Forum Muslim Bogor (FMB), un’organizzazione islamica conservatrice a Java, ha pubblicato una lettera in cui si chiedeva la cancellazione delle festività. Hanno detto che è “inappropriato” per i musulmani perché potrebbe “minare la fede islamica”.

La loro azione segue quelle di altri gruppi come Pemuda Pancasila (PP) e il Forum persiano malese Komunikasi Pemuda Melayu (PFKPM), che in precedenza condannavano le celebrazioni delle comunità cinesi.

L’analista Thung Ju-Lan dell’Istituto di scienza indonesiano considera tali sentimenti “l’impatto di narrazioni intolleranti e politiche“, lo stesso tipo che hanno scosso Jakarta due anni fa .

Grandi proteste hanno avuto luogo contro l’ex governatore Basuki “Ahok” Tjahaja Purnama, un cristiano di origine cinese che è stato riconosciuto colpevole di blasfemia.

È l’impatto delle elezioni governative a Jakarta, nel caso di Ahok. Lo stesso sentimento si sta diffondendo.Il problema dell’intolleranza continua perché abbiamo una comprensione ristretta di ciò che sta realmente accadendo, più non comprendiamo, più siamo intolleranti”.

Nel caso di celebrare il nuovo anno lunare, molti musulmani indonesiani sentono che è “più religioso che culturale”. Il ministro degli Affari religiosi Lukman Hakim Saifuddin ha incoraggiato le credenze di persone di diverse culture, fedi e tradizioni tutte da rispettare.

Indipendentemente da ciò che la gente pensi di queste celebrazioni, invito tutti a rispettare la tradizione“, ha affermato.

La situazione non è stabile dappertutto e potrebbe essere presa come spunto per frange fuori controllo del mondo islamico. Un problema da non sottovalutare vista l’importanza che per i credenti di ogni parte.