USA. Incendio in un rave party. Oltre 40 morti

USA. Incendio in un rave party. Oltre 40 morti

Devastante incendio negli USA, con decine di morti fra i giovanissimi. Negli Stati Uniti si temono 43 fra vittime e dispersi nell’incendio che è divampato in un edificio che veniva usato illegalmente per frequenti rave party. In California.

La polizia ha confermato la mancanza di sistemi antincendio e continuano le ricerche tra i resti del magazzino dove i ragazzi si erano dati appuntamento per un rave party. Un appuntamento diffusosi tramite Facebook  in un vecchio magazzino fatiscente privo di sistemi antincendio dove molto spesso si tenevano, secondo alcuni abitanti della zona, queste feste underground.

Il bilancio delle vittime resta provvisorio ma sono state identificate almeno 40 persone. Gli investigatori parlano di due dozzine di corpi. Ma non troveranno conferma prima di 48 ore. Le ricerche sono complicate e tutt’ora in corso.  I ragazzi non potevano salvarsi perché  una piccola scala era l’unico mezzo di comunicazione tra due piani del magazzino e per salvarsi potevano solamente saltare nel vuoto. una specie di labirinto con uscite solo al piano terra. Terribile e agghiacciante anche agli occhi dei soccorritori.


Articoli correlati

Attentato di Manchester. Si cercano complici

La Polizia e servizi di sicurezza stanno cercando di stabilire se il responsabile dell’attentato di Manchester che ha ucciso almeno 22 persone,

Berna. Strage familiare. Morti tre napoletani

La tragedia si è consumata in un attimo, poco prima dell’alba. Alle 5,15 di ieri qualcuno ha chiamato il numero

Maduro rifiuta l’ultimatum dei paesi europei che chiedono elezioni libere in Venezuela

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro, ha rifiutato l’ultimatum dei paesi europei che chiedono elezioni libere. La scorsa settimana, il Regno