Quando sono nati i Carabinieri

Quando sono nati i Carabinieri

I Carabinieri, formalmente Arma dei Carabinieri svolgono principalmente compiti di polizia interna. È una delle principali forze dell’ordine italiane, insieme alla Polizia di Stato e alla Guardia di Finanza. I Carabinieri sono una forza militare. In quanto quarta sezione delle forze armate italiane, sono sotto l’autorità del Ministero della Difesa. A differenza della Polizia di Stato, i Carabinieri hanno la responsabilità di sorvegliare i militari e numerosi membri partecipano regolarmente alle missioni militari all’estero.

Carabinieri in alta uniforme
Carabinieri in alta uniforme

Furono originariamente fondati come forze di polizia del Regno di Sardegna, precursore del Regno d’Italia. Durante il processo di unificazione italiana, i Carabinieri furono nominati come “Prima Forza” della nuova organizzazione militare nazionale. Sebbene i Carabinieri aiutarono a sopprimere l’opposizione durante il dominio di Benito Mussolini, furono anche responsabili della sua caduta e molte unità furono sciolte durante la seconda guerra mondiale dalla Germania nazista, questo fece andare un gran numero di Carabinieri ad unirsi al movimento di resistenza italiano.

Nel 2001, furono separati dall’esercito per diventare un ramo separato delle forze armate italiane. I carabinieri hanno poteri di polizia che possono essere esercitati in qualsiasi momento e in qualsiasi parte del paese e sono sempre autorizzati a trasportare le loro armi assegnate come equipaggiamento personale (pistole Beretta 92FS).

Ispirato alla Gendarmeria francese, il corpo fu creato dal re Vittorio Emanuele I di Savoia con l’obiettivo di fornire al Regno di Sardegna un corpo di polizia. In precedenza, le funzioni di polizia erano gestite dal Corpo dei Dragoni di Sardegna, creato nel 1726 e composto da volontari. Dopo che i soldati francesi avevano occupato Torino alla fine del 18 ° secolo il Corpo dei Carabinieri reali fu istituito con i Brevetti Reali del 13 luglio 1814.

Il nome deriva dalla parola francese carabinier, che significa “soldato armato di una carabina”.

La nuova forza fu separata in divisioni. C’era una divisione per ogni provincia. Le divisioni furono ulteriormente suddivise e vennero distribuite su tutto il territorio nazionale a diretto contatto con i cittadini.

Nel 1868 nacquero i Corazzieri inizialmente come scorta d’onore per il sovrano e dal 1946 per il Presidente della Repubblica. L’unificazione italiana vide aumentare il numero di carabinieri e il 24 gennaio 1861 i Carabinieri furono nominati la “Prima Forza” della nuova organizzazione militare nazionale.

Corazziere a cavallo
Corazziere a cavallo

Il corpo è guidato dal Comando, composto dal Comandante Generale, dal Vice-Comandante Generale e dal Capo di Stato Maggiore, tutti con sede a Roma. Il Capo di Stato Maggiore dirige, coordina e supervisiona tutte le attività della forza.


Articoli correlati

Il capitalismo. Storia ed evoluzione dell’economia di mercato

Il capitalismo, chiamato anche economia di libero mercato o economia d’impresa libera, è il sistema economico dominante nel mondo occidentale

Dieci tendenze del mercato consumer cinese

Per tutto il 2018, l’indice di tendenza dei consumatori in Cina si è stabilizzato a un livello elevato. A partire dal

Il tempio di Vesta a Roma

Il Tempio di Vesta è il nome popolare dato al tempio rotondo vicino al fiume Tevere a Roma (ora Piazza