Piattaforma Rousseau, Garante privacy a M5S: nessuna parzialità

Piattaforma Rousseau, Garante privacy a M5S: nessuna parzialità

Con riferimento alle dichiarazioni rese da esponenti del Movimento 5 stelle sul provvedimento emesso nei confronti della piattaforma Rousseau, l’Autorità precisa che:

– le dichiarazioni dell’Associazione Rousseau in ordine a misure asseritamente migliorative che sarebbero state adottate sono giunte, via mail, ad istruttoria già chiusa, il giorno precedente l’adozione definitiva del provvedimento e senza alcuna documentazione a sostegno. Tali misure risultano comunque ininfluenti ai fini delle pregresse criticità evidenziate e sanzionate nel provvedimento;

– la durata del procedimento è stata condizionata anche dalle due proroghe richieste dalla stessa Associazione Rousseau;

–  le accuse di parzialità rivolte, reiteratamente, all’Autorità in ragione della pregressa esperienza politico-istituzionale del suo Presidente, sono smentite  dall’adozione di  plurimi provvedimenti, anche sanzionatori, nei confronti di altre forze politiche o di loro esponenti,  rinvenibili sul sito dell’Autorità al pari di quello relativo alla piattaforma Rousseau;

– le decisioni del Garante sono collegiali e come tali non riferibili individualmente ai componenti del Collegio.

Questo il comunicato integrale del Garante.


Articoli correlati

Costa Concordia. La storia del naufragio

La nave da crociera Costa Concordia affondò dopo aver colpito la scogliera presso l’isola del Giglio, in Toscana, il 13

Grillo. Nuovo direttorio dopo i problemi a Roma con Raggi

Novità in arrivo per il Movimento 5 Stelle. Il fondatore e leader Beppe Grillo ha pubblicato un articolo sul suo

Urbi et Orbi: il Papa chiede la pace per Gerusalemme

Papa Francesco ha usato il tradizionale messaggio del giorno di Natale per chiedere “pace per Gerusalemme” e dialogo tra israeliani