Fca-Renault,Conte e Di Maio in contatto

Fca-Renault,Conte e Di Maio in contatto

“Di fronte a un’operazione di mercato così importante non spetta al governo orientare. Al governo però sicuramente spetta la premura che si conservi il livello occupazionale”, che riguarda tutto “il sistema dell’indotto che è fondamentale”. Lo ha detto il premier Conte, in merito alla fusione tra Fca e Renault. E’ una vicenda che seguo con molta attenzione”, ha poi aggiunto.

Il ministro Di Maio ha pubblicato su Facebook un suo comunicato

Sono in contatto con i vertici di FCA. Stiamo seguendo come Governo l’operazione FCA-RENAULT che, vista la portata, vede il nostro Paese tra i suoi protagonisti. L’obiettivo dichiarato di questa operazione è una partnership tecnologica che permetta lo sviluppo di nuovi prodotti e la crescita del comparto automotive in Europa e in Italia. Stiamo monitorando l’operazione per conoscere il notevole valore aggiunto che dovrà portare all’Italia.

Il mio auspicio è che possa creare più lavoro, portando più tecnologia e più crescita al nostro mercato dell’automotive, ma a quanto si apprende pubblicamente, le trattative sono ancora in corso. Diamo per scontato che si salvaguardino prima di tutto i lavoratori e che, piuttosto, attraverso il mantenimento e il potenziamento del piano di investimenti sugli stabilimenti italiani, questi aumentino nel prossimo futuro.

Lo Stato ha già supportato e supporta FCA in Italia e lo ha fatto attraverso entrambi i ministeri che ho l’onore di dirigere, sia nell’interesse dei lavoratori che dell’azienda. Lo ha fatto prima di tutto nel rispetto della tradizione di un marchio indissolubilmente legato all’Italia e alla sua storia e che ci auguriamo continui a essere rispettato, perché solo in quel caso staremmo parlando di un’operazione di crescita e sviluppo aziendale come da noi intesa.


Articoli correlati

Vaccini. Grillo, nessun cambiamento. Resta l’obbligo

«Sono un medico prima che un ministro, il resto sono chiacchiere da bar…». Il Ministro della Sanità Giulia Grillo non rimane in

Spinacine Aia. Plastica nei prodotti. Il Ministero: non mangiatele

Le Spinacine di AIA potrebbero contenere dei frammenti di plastica bianca. A comunicarlo è la stessa azienda alimentare che ha

Rogo Notre-dame, trovato piombo nel sangue di un bimbo

Le famiglie con bambini di età inferiore ai 7 anni residenti nel quartiere di Notre-Dame e le donne incinte sono