Verificare se il tuo sito è mobile Friendly. I 5 tool migliori | ExpoitalyOnline

Verificare se il tuo sito è mobile Friendly. I 5 tool migliori

Verificare se il tuo sito è mobile Friendly. I 5 tool migliori

Il tuo sito web deve essere visibile da mobile. Non solo gli utenti navigano sempre più da tablet e smartphone, ma anche i motori come Google apprezzano e segnalano positivamente i siti web che possono definirsi Mobile Friendly. Ora, a prescindere dal lavoro che avete fatto per giungere a questo risultato, vi forniamo i cinque migliori strumenti online per verificare se il vostro sito è veramente mobile friendly. 

Verificare se il tuo sito è mobile Friendly. I 5 tool migliori

Tutti questi tool sono gratuiti e utilizzabili online, senza bisogno di installare programmi sul pc e permettono di ottenere degli immediati consigli sugli elementi che dovrebbero essere migliorati.

Verificare se il tuo sito è mobile Friendly con il test di Google

google-mobile-friendly-test

Più che dirvi come i vostri utenti vedono la vostra pagina da mobile, questo test vi dirà come la vede l’algoritmo di Google – cosa molto utile perché potrete utilizzare i feedback degli utenti in ottica SEO. Se il vostro sito supera il test, vedrete un messaggio verde con scritto “Bene! Questa pagina è mobile-fiendly”; se non lo supera, il messaggio sarà rosso e indicherà che la pagina non è mobile friendly, oltre a elencare le ragioni per cui non lo è (ad esempio un contenuto più largo dello schermo o link troppo vicini). Se la risposta è “no” state pur certi che la pagina ha una posizione inferiore sulla ricerca Google da mobile, a vantaggio di pagine simili e mobile-friendly.

Verificare se il tuo sito è mobile Friendly con il PageSpeed Insights di Google

pagespeed-insights

Il secondo strumento che consigliamo e che è in giro da un po’ di tempo è il PageSpeed Insights di Google: non è nato specificamente per verificare se avete un sito mobile friendly ma in questa funzione è eccellente . Analizzando il vostro sito con questo strumento scoprirete un bel po’ di cose: vedrete degli screeshot su come appare il vostro sito da mobile e da desktop, riceverete i punteggi relativi alla velocità di caricamento del sito (sia da mobile che da desktop) e dettagliate informazioni su ciò che dovete cambiare e sulle azioni (corrette o meno) che avete già intrapreso.

Verificare se il tuo sito è mobile Friendly con il Keynote MITE

mobile-web-monitoring-mite

Uno strumento desktop fantastico per analizzare siti per mobile, tablet, smartphone e cellulari di vecchia generazione. È gratis e richiede una registrazione. I creatori di Keynote sono gli stessi che Google aveva selezionato nel 2012 per potenziare il loro primo sito di testing per mobile. Uno strumento molto dettagliato – e dal prezzo sicuramente imbattibile.

Verificare se il tuo sito è mobile Friendly con BrowserStack

browserstack

BrowserStack è un servizio a pagamento che vi dà un reale screenshot di come il vostro sito appare su un dispositivo a vostra scelta. Dal momento che deve caricare il sito su ogni singolo dispositivo, può essere un po’ lento.

Verificare se il tuo sito è mobile Friendly con MobileOK Checker di W3C

w3c-mobile-checker

Infine, ecco il MobileOK Checker di W3C: come gli altri strumenti di W3C  ha un aspetto un po’ datato ma fa bene il suo lavoro. Controlla il linguaggio di markup del vostro sito cercando errori web, di grafica o di immagine, verifica la grandezza delle risorse, gli errori http e molto altro (ad esempio se i pop-up vengono individuati, se il certificato SSL è valido, ecc.). Come il PageSpeed Insights, questo strumento dà validi consigli su cosa va cambiato e con che priorità.

Questo articolo è una traduzione libera dell’originale.

Francesco Salassa

Francesco Salassa

Vivo nel senese con tre gatti ma sono originario della Val Grande (per chi non lo sapesse, è l’area più selvaggia d’Europa). Il magnifico mondo dei freelance mi ha aperto le sue porte nel 2009, quando ho cominciato a collaborare con un giornale locale. Ora, anche volendo, non potrei più uscirne - ma forse è un bene.


Articoli correlati

Google Shopping. Come gestire le aste e il budget

È una delle aree più difficili nella gestione delle campagne Google Shopping: come gestire le aste e il budget. Spesso

La reputazione online dei ristoranti: come ti scredito il locale

La reputazione online è fondamentale per la vita di qualsiasi azienda, ma i ristoranti sono forse l’attività per cui questo

Google Adwords non funziona? I 3 errori più comuni

Se una campagna di Google AdWords non funziona è normale che l’inserzionista entri nel panico. E’ comprensibile. Tuttavia ci sono