I siti Mobile Friendly si posizionano meglio su Google. Report | ExpoitalyOnline

I siti Mobile Friendly si posizionano meglio su Google. Report

I siti Mobile Friendly si posizionano meglio su Google. Report

Quest’anno Google ha attivato #Mobilegeddon, una sfida per i siti web a passare alla modalità responsive (cioè la possibilità di essere visualizzati su cellulare): quelli che non hanno questa caratteristica vengono penalizzati. Secondo un recente studio di Moovweb su più di 1000 parole chiave importanti nell’e-commerce, la percentuale dei risultati mobile-friendly tra le parole chiave in prima posizione era dell’83%, e del 77% tra le prime dieci posizioni. Moovweb ha analizzato i dati per oltre 6 settimane e, per la maggior parte delle volte, le prime posizioni su Google erano occupate da siti mobile-friendly.

Screen Shot 2015-06-22 at 11.03.02 AM

Quale tipologia di parole chiave è preferita? Moovweb ha riscontrato che le parole chiave relative alla vendita si attestavano in cima alla lista dei risultati, mentre educazione e trasporti restavano in fondo. Secondo Moovweb, “i primi 10 risultati di ricerca per parole chiave affini alla vendita hanno il 17% di probabilità in più di essere siti mobile-friendly, contro i primi 10 risultati per parole chiave attinenti all’educazione”.

Screen Shot 2015-06-22 at 10.48.11 AM

Moovweb commenta i risultati così:

Una volta annunciato, Mobilegeddon ha causato una notevole agitazione online, ma il preavviso di quasi due mesi dato da Google, insieme agli strumenti per correre ai ripari, è stato senza precedenti. È stato quindi possibile per la maggior parte dei siti diventare mobile-friendly giusto in tempo per mantenere la posizione delle proprie parole chiave prima che Google finisse di aggiornarle, una settimana dopo il 21 aprile.

La manovra è riuscita, prova ne è che la settimana seguente all’aggiornamento, la community SEO non si è fatta sentire. I nostri dati rivelano anche come, in conseguenza dell’aggiornamento dell’algoritmo di Google, non ci sia stato nelle settimane successive un impatto significativo sulla percentuale di siti mobile-friendly presenti tra i risultati della prima pagina di ricerca da mobile.

Sembra che Google sia riuscito a spingere i siti a venire incontro alle esigenze dei clienti mobile semplicemente annunciando un aggiornamento. Oggi, il 77% dei siti alle prime posizioni della prima pagina dei risultati di ricerca da mobile soddisfano perfettamente l’attuale algoritmo mobile-friendly di Google.

Questo articolo è una traduzione adattata dall’originale.

Francesco Salassa

Francesco Salassa

Vivo nel senese con tre gatti ma sono originario della Val Grande (per chi non lo sapesse, è l’area più selvaggia d’Europa). Il magnifico mondo dei freelance mi ha aperto le sue porte nel 2009, quando ho cominciato a collaborare con un giornale locale. Ora, anche volendo, non potrei più uscirne - ma forse è un bene.


Articoli correlati

Pubblico simile di Facebook. Cos’è, come si crea e si profila

Facebook ha un bacino di utenza enorme, una caratteristica che lo rende certamente appetibile ma che comporta, come altro lato

Promuovere un business locale con Facebook

Lo scorso ottobre, Facebook ha annunciato l’uscita delle Local Awareness ads, gli annunci che permettono di sfruttare la localizzazione geografica degli utenti –

Come ottimizzare notizie e contenuti per Google News

Per qualunque sito riuscire ad ottenere l’accredito a Google News si può considerare un vero obiettivo raggiunto. Il sistema di