Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale | ExpoitalyOnline

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale? I blog sono fatti per fornire informazioni e proprio questa loro caratteristica li rende degli strumenti ideali per fare content marketing: una forma di pubblicità indiretta, che va oltre il semplice piazzamento di un prodotto perché fornisce un valore immediato al cliente, un’utilità. Il cliente assocerà il vostro marchio a contenuti interessanti, a preparazione e professionalità – e questo è fondamentale perché cominci a costruirsi un rapporto di fiducia. Da lì in avanti, la strada è spianata per una possibile conversione.

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale

Gestire un blog significa però soprattutto avere la costanza e la professionalità per creare contenuti accattivanti, originali e di valore: un obiettivo che può essere raggiunto solo conoscendo le regole del gioco. Ecco quindi i consigli degli esperti su come scrivere un post perfetto per il vostro blog.

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale. Il titolo

come scrivere un post perfetto per il vostro blog

Il titolo dev’essere mordente e inquadrare l’argomento nelle prime e nelle ultime tre parole – questo perché i lettori tendono a memorizzare più facilmente le parole poste immediatamente all’inizio e alla fine di un testo. Fate in modo di creare un titolo intorno ai 55 caratteri (o meno), in modo che appaia per intero su una pagina di ricerca senza tagli. Quando scrivete il vostro titolo, tenete conto di questi fattori-chiave:

  • informazioni: fornite consigli, suggerimenti o trucchi;
  • elenco: numerate i consigli che fornite, sarà più facile per il lettore assimilare le informazioni;
  • aggettivi: fate leva su aggettivi rilevanti, come “utile”, “gratis”, “migliori”;
  • parole chiave: usate una frase cercabile su Google che abbia il format di una domanda (usate le parole “come” o “perché”);
  • vantaggio: fornite un vantaggio che deriva dalla lettura del post, ad es: “10 consigli che vi aiuteranno a…”.

Non trascurate il titolo, è uno dei fattori più importanti: sappiate che il traffico sul vostro blog può crescere del 500% in base al titolo e che l’80% dei lettori non legge altro.

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale. L’introduzione

Iniziate il vostro articolo raccontando una storia o facendo immaginare una scena: secondo uno studio di Groove HQ, può incrementare la percentuale di lettori di 300 volte; quegli stessi lettori spenderanno sulla pagina il 520% di tempo in più rispetto a una pagina in cui non c’è traccia di questo approccio, chiamato storytelling. Ricordate che raccontare storie è una delle attività più antiche dell’umanità: incuriosite il bambino che c’è in ogni lettore con una narrazione efficace e coinvolgente, che spinga l’occhio a volere di più. In particolare, iniziate il vostro post con un aneddoto personale o con la citazione di un esperto, di un influencer o di una persona celebre.

Cercate di rispondere subito a tre domande che il lettore si fa:

  • di cosa parla questo post?
  • perché devo leggerlo?
  • a cosa mi serve?

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale. I titoli secondari

Pensate a un sottotitolo per ogni sezione di testo in modo che il lettore possa trovare facilmente la parte di contenuto che sta cercando. Sulla formattazione, ricordate che:

  • H1 serve per spiegare di cosa parla il vostro post in generale ed è legato alla parola chiave e al contenuto del post (dovrebbe essercene uno solo per post);
  • H2 contiene le parole chiave secondarie.

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale. Il testo

La lunghezza ideale di un post è di 1500 parole ma non pensiate che tutti i visitatori leggano l’intero post: in media, viene letto solo il 28% delle parole di una pagina. Altra accortezza importante è quella di spezzare il testo in più parti ogni volta che è possibile attraverso l’utilizzo di:

  • liste;
  • elenchi;
  • grafici;
  • sottotitoli;
  • capoversi;
  • citazioni.

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale. Le immagini

come scrivere un post perfetto per il vostro blog usando le immagini giuste

Usate le immagini per supportare i vostri argomenti: il cervello ricorda 6 volte di più un’immagine di un testo e questo significa che più immagini avete, più il vostro blog attrarrà backlinks, che a loro volta faranno salire il vostro posizionamento SEO – è risaputo, infatti, che i motori di ricerca premiano le pagine web con un buon numero di backlinks.

Cercate di usare immagini di qualità e inseritene una ogni 350 parole circa. In generale, foto, video e illustrazioni dovrebbero essere:

  • rilevanti;
  • di alta qualità;
  • prive di watermark o loghi;
  • collegate al link da cui provengono (o citate nei photocredits alla fine del post).

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale. La Call to action

Includete nel vostro post almeno una call to action: serve a stimolare il dialogo con i lettori e a mostrare che dietro il vostro marchio ci sono persone che si prendono cura dei clienti, non semplici marketers. Potete piazzare la vostra call to action all’inizio, nella sidebar o in fondo al post – e non chiedete troppo. Una buona idea, piuttosto, è quella di offrire qualcosa (un ebook, un podcast o una webinar) in cambio della sottoscrizione alla mailing list.

Come scrivere e formattare un post per un blog aziendale. La condivisione sui social

I post con i tasti social hanno un contenuto che è 7 volte più condivisibile di un contenuto che ne è privo. Per il visitatore dev’essere facile condividere il vostro post: non complicategli la vita, ricordate che potrebbe sempre abbandonare la pagina e voi avrete perso un potenziale cliente.

Potete inserirli all’inizio, nella sidebar o alla fine; possono essere statici o fluttuanti all’interno di un pannello: l’importante è che ci siano, sono essenziale per diffondere il vostro messaggio.

Conclusioni

Scrivere un post per un blog di ecommerce può sembrare scontato, ma non lo è: evitate di essere approssimativi e superficiali. Trattate ogni post come se fosse la vetrina del vostro ecommerce: siate professionali, pertinenti e date di voi un’immagine che ispiri fiducia. Il content marketing può non dare risultati immediatamente, ma è uno strumento insostituibile per rafforzare il vostro marchio e farvi spazio nel mercato. Non perdete quest’occasione e cominciate da subito a scrivere il vostro primo post!

Niccolò Giraudo

Niccolò Giraudo

Torino è una città fantastica, specialmente per chi ama il design in tutte le sue forme. Chi non ci credesse può venire a casa mia: matite e pennelli non mancano. Si può anche suonare il violoncello. È l’ambiente ideale anche per recensire un film, un blog o un nuovo tostapane. Provare per credere.


Articoli correlati

Content Marketing. Le idee che funzionano meglio

Il content marketing – che poggia sulla creazione, pubblicazione e distribuzione di contenuti che attraggano, coinvolgano e catturino i clienti

Cos’è il Content Marketing e come può aiutarvi a vendere

Il Content Marketing è una strategia di comunicazione che rappresenta un’evoluzione e un cambiamento netto del classico modo di fare

4 trucchi per creare contenuti ottimizzati per la ricerca vocale

La voce è il futuro della ricerca sul web. Sia Google che Bing hanno dichiarato che la maggior parte delle query

  • Makar_Babiy

    апврр