Linee guida di design per i siti web di Regioni e Comuni | ExpoitalyOnline

Linee guida di design per i siti web di Regioni e Comuni

Linee guida di design per i siti web di Regioni e Comuni

Prosegue il percorso intrapreso dall’Agenzia per l’Italia Digitale verso la definizione di servizi online sempre più semplici e orientati alle esigenze dei cittadini. Da oggi sono online su design.italia.it le linee guida di design per regioni e comuni, che hanno l’obiettivo di definire standard di usabilità e design condivisi da tutta la pubblica amministrazione. Le linee guida sono finalizzate a semplificare l’accesso ai servizi, la fruizione delle informazioni e il dialogo tra utente e pubblica amministrazione. Esse rappresentano uno strumento fondamentale per sollecitare i cittadini all’utilizzo dei servizi online, colmando il divario che ci separa dai principali paesi europei. L’Italia, secondo gli ultimi dati diffusi dalla Commissione Europea, si posiziona infatti nella media per la produzione di servizi pubblici digitali, ma il loro utilizzo rimane ancora basso a causa di complessità, scarse competenze e poca fiducia nella rete. Attraverso le linee guida, dopo le amministrazioni centrali che hanno risposto positivamente recependo i principi espressi su design.italia.it, anche Comuni e Regioni hanno ora a disposizione gli elementi progettuali e tecnici per la creazione di siti istituzionali chiari e semplici da usare, grazie a un’identità grafica coerente, un’architettura dell’informazione semplificata e una standardizzazione dei principali elementi che compongono un sito web (interfacce, colori, font).

Sono da oggi on line i portali del Comune di Biella (www.comune.biella.it ) e le versioni alpha di Regione Sardegna (http://alpha.regione.sardegna.it) e del Comune di Matera (www.comune.matera.it ), cui farà seguito in autunno la progressiva integrazione dei contenuti.

Anche il Comune di Venezia ha rinnovato il suo portale istituzionale (www.comune.venezia.it) nel rispetto delle linee guida. Elaborate da AgID e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, le linee guida nascono come testo dinamico e in continuo aggiornamento grazie alla collaborazione di esperti e associazioni del settore, attraverso una community sempre aperta sulla quale tutti possono contribuire. Nei prossimi mesi, al fine di favorire la più ampia diffusione del progetto, l’Agenzia per l’Italia Digitale ha previsto la definizione di specifiche indicazioni anche per il mondo della scuola, delle università e delle Agenzie di Governo, nonché l’ampliamento delle linee guida di design dai siti web ai servizi digitali. L’obiettivo finale è quello di migliorare il rapporto e il dialogo tra pubbliche amministrazioni e cittadino, attraverso un’esperienza più appagante, semplice e intuitiva, con un notevole risparmio di tempo e risorse.


Articoli correlati

Marchionne: «Io come Berlusconi? Non ci penso proprio»

Una serie di incontri con vari interlocutori della F1 e la voglia di essere a fianco della squadra, soprattutto dopo

Amadeus presenta Colors. Di questo avevamo bisogno

Ecco: finalmente Amadeus hai trasformato un pomeriggio triste in una gioiosa giornata. Con la tua verve, la tua vivacità sincera, spontanea,

Reato di depistaggio e inquinamento processuale. E’ legge

L’articolo unico dell’A.C. 559-A, introduce nel codice penale la nuova fattispecie delittuosa di “depistaggio e inquinamento processuale”, riscrivendo l’art. 375