Linee guida di design per i siti web di Regioni e Comuni | ExpoitalyOnline

Linee guida di design per i siti web di Regioni e Comuni

Linee guida di design per i siti web di Regioni e Comuni

Prosegue il percorso intrapreso dall’Agenzia per l’Italia Digitale verso la definizione di servizi online sempre più semplici e orientati alle esigenze dei cittadini. Da oggi sono online su design.italia.it le linee guida di design per regioni e comuni, che hanno l’obiettivo di definire standard di usabilità e design condivisi da tutta la pubblica amministrazione. Le linee guida sono finalizzate a semplificare l’accesso ai servizi, la fruizione delle informazioni e il dialogo tra utente e pubblica amministrazione. Esse rappresentano uno strumento fondamentale per sollecitare i cittadini all’utilizzo dei servizi online, colmando il divario che ci separa dai principali paesi europei. L’Italia, secondo gli ultimi dati diffusi dalla Commissione Europea, si posiziona infatti nella media per la produzione di servizi pubblici digitali, ma il loro utilizzo rimane ancora basso a causa di complessità, scarse competenze e poca fiducia nella rete. Attraverso le linee guida, dopo le amministrazioni centrali che hanno risposto positivamente recependo i principi espressi su design.italia.it, anche Comuni e Regioni hanno ora a disposizione gli elementi progettuali e tecnici per la creazione di siti istituzionali chiari e semplici da usare, grazie a un’identità grafica coerente, un’architettura dell’informazione semplificata e una standardizzazione dei principali elementi che compongono un sito web (interfacce, colori, font).

Sono da oggi on line i portali del Comune di Biella (www.comune.biella.it ) e le versioni alpha di Regione Sardegna (http://alpha.regione.sardegna.it) e del Comune di Matera (www.comune.matera.it ), cui farà seguito in autunno la progressiva integrazione dei contenuti.

Anche il Comune di Venezia ha rinnovato il suo portale istituzionale (www.comune.venezia.it) nel rispetto delle linee guida. Elaborate da AgID e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, le linee guida nascono come testo dinamico e in continuo aggiornamento grazie alla collaborazione di esperti e associazioni del settore, attraverso una community sempre aperta sulla quale tutti possono contribuire. Nei prossimi mesi, al fine di favorire la più ampia diffusione del progetto, l’Agenzia per l’Italia Digitale ha previsto la definizione di specifiche indicazioni anche per il mondo della scuola, delle università e delle Agenzie di Governo, nonché l’ampliamento delle linee guida di design dai siti web ai servizi digitali. L’obiettivo finale è quello di migliorare il rapporto e il dialogo tra pubbliche amministrazioni e cittadino, attraverso un’esperienza più appagante, semplice e intuitiva, con un notevole risparmio di tempo e risorse.


Articoli correlati

Cancro al seno: mangiare tardi aumenta il rischio

Cattive notizie per gli amanti degli spuntini di mezzanotte o gli habituè delle cene tardive. Abitudini come queste, se consolidate

Riforma della Scuola. Approvate 100 mila assunzioni

Il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha comunicato che il governo accetta la soppressione dell’articolo 17 della proposta di legge di riforma

Pokemon go e problemi di server. In vendita account di alto livello

Quattro anni fa, uno sviluppatore poco conosciuto chiamato Niantic creò Ingress. Era un gioco mobile basato sui luoghi reali, un gioco che pose le