FIFA. Zico si candida come nuovo Presidente

FIFA. Zico si candida come nuovo Presidente
Candidatura FIFA Zico

FIFA, la candidatura di Zico

Roma, 3 giugno – Dopo la notizia delle dimissioni di Sepp Blatter da presidente della FIFA, appena rieletto, si aprono le indiscrezioni sul successore.

La FIFA, recentemente scossa dal caso di tangenti, è alla ricerca di un nuovo presidente, dal momento che Blatter finirà il 2015 per poi lasciare la carica. Poche ore fa, l’ex calciatore brasiliano Zico, ha scritto un lungo post sulla sua pagina ufficiale di Facebook, iniziando con “Perché no?”.

L’ex ministro dello sport brasiliano, 62 anni, sta portando avanti l’avventura da allenatore presso l’Indian Club Goa. “La mia vita” ha scritto “è sempre stata legata al calcio”.

Al momento, però, non ci sono sostenitori per la sua candidatura. Il processo di elezione è ancora lungo, infatti. Sepp Blatter ha dichiarato che le elezioni si terranno a marzo del prossimo anno.

Ecco il messaggio integrale di Arthur Antunes Coimbra, in arte Zico: “Perché no? La mia vita è sempre stata legata al calcio. Una passione che ho esercitato con serietà e rispetto in Brasile e in altri paesi. Ci ho pensato con mia moglie a cena. Mia moglie e i miei figli mi sostengono. Sono stato Ministro dello Sport, ho esperienza con il mio club e con il Kashima, in Giappone. Penso più al calcio che alla politica. Non ho ancora alcun supporto, ma se c’è una possibilità io posso candidarmi alla FIFA. Si tratta di un’idea… Chi lo sa?”

Le dimissioni di Blatter sono arrivate dopo che l’FBI ha reso noto il nome del braccio destro del presidente, Valcke, anche esso finito nel registro degli indagati.


Tag assegnati a questo articolo:
Scandalo FIFASepp BlatterZico

Articoli correlati

Terremoto. Amatrice e Accumoli i più colpiti

A seguito della forte scossa verificatasi stanotte alle 3.36, e a quelle che sono seguite nelle ore successive, è riunito

USA. Incendio in un rave party. Oltre 40 morti

Devastante incendio negli USA, con decine di morti fra i giovanissimi. Negli Stati Uniti si temono 43 fra vittime e

Neve “gelida come la morte” ridacci i nostri figli

La natura è bella, è amica dell’Uomo, dei fiori, del mare, quale pensiero contorto e perverso, Neve, ti ha fatto