Contratto Green Network luce e gas. Cosa offre, come disdire o recedere | ExpoitalyOnline

Contratto Green Network luce e gas. Cosa offre, come disdire o recedere

Contratto Green Network luce e gas. Cosa offre, come disdire o recedere

Il Contratto Green Network luce e gas è il sunto dei valori del gruppo nato nel 2003, a seguito della liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica (Decreto Bersani 79/99) e nel tempo è riuscito a consolidare sempre di più la propria posizione di operatore indipendente nel mercato dell’energia.

In questa guida vedremo cosa offre il contratto Green Network luce e gas, fra cui la bolletta di Green Network, i contatti e il numero verde, ma anche le modalità di attivazione del servizio, oltre che i metodi per disdire il contratto Green Network ed esercitare il diritto di recesso, tramite lettera raccomandata.

Contratto Green Network luce e gas: cosa offre in bolletta

Nelle condizioni precontrattuali di un contratto Green Network sono illustrate tutte le caratteristiche relative alle differenti offerte del gruppo, con dettagliate informazioni su come aderire, su quali sono gli elementi dell’offerta, su come viene attivata la fornitura e fatturati i consumi, su come presentare un reclamo e su quali sono i diritti spettanti ai consumatori.

Le prime indicazioni fornite nelle informazioni precontrattuali riguardano l’azienda e i contatti di Green Network ai quali è possibile rivolgersi per ricevere informazioni su una determinata offerte per la fornitura di Green Network gas e luce.

contratto-green-network-caratteristiche-contrattuali

Nel contratto Green Network sono illustrate tutte le caratteristiche di una determinata offerta per la fornitura di luce e gas

I canali che l’azienda mette a disposizione sono il portale www.greennetwork.it e il numero verde di Green Network (800 584 585), attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 20:00 e il sabato dalle ore 9:00 alle ore 14:00.

I contratti proposti da Green Network si riferiscono al mercato libero dell’energia elettrica e il gas naturale, il che significa che tutti i clienti che ancora usufruiscono del servizio di maggior tutela, aderendo al contratto accettano di passare sul mercato libero.

Per aderire a un’offerta Green Network gas e luce, entro le date indicate nell’Allegato Condizioni Tecnico Economiche, i clienti hanno a disposizione due diversi canali, vale a dire la conclusione telefonica del contratto Green Network con adesione esplicita del cliente e registrazione della telefonata, o via web tramite il sito ufficiale dell’azienda, scegliendo tra le numerose offerte disponibili sia per i privati che per le imprese.

Viene specificato che, dopo l’adesione data, il cliente ha sempre il diritto di esercitare il diritto di ripensamento entro 14 giorni dalla conclusione del contratto senza oneri inviando una mail a supporto@greennetwork.it, una comunicazione scritta via fax al numero  800.912.758 o direttamente tramite il sito www.greennetwork.it.

Nel caso in cui il cliente non decida di esercitare il diritto di ripensamento entro i termini indicati, il contratto Green Network viene attivato entro 60 giorni (massimo 120), chiarendo che è possibile esercitare il recesso con un preavviso di 1 mese secondo le modalità e i termini previsti, semplicemente inviando attraverso il nuovo fornitore una lettera raccomandata ai medesimi contatti di Green Network indicati per il ripensamento.

La stessa trasparenza vista per il diritto di ripensamento e per l’iter da seguire per recedere dal contratto di Green Network, si ha per la presentazione di reclami che possono essere inviati direttamente all’azienda  tramite la sezione “Documenti Tecnici” presente sul sito compilando l’apposito modulo o inoltrando una comunicazione che contenga i seguenti dati:

  • Nome e Cognome
  • Indirizzo di fornitura
  • Indirizzo postale o telematico
  • Servizio a cui il reclamo si riferisce (energia elettrica, gas o entrambi)

Nelle condizioni precontrattuali sono presenti anche una serie di informazioni specifiche relative all’attivazione della fornitura e alla fatturazione dei consumi.

Per quanto concerne il primo aspetto si chiarisce che l’attivazione della fornitura rispetta i termini di recesso dal precedente fornitore e che, comunque, l’iter sarà concluso entro massimo 120 giorni dall’adesione, con l’onere a carico del fornitore di comunicare al cliente eventuali ritardi o l’impossibilità di procedere all’attivazione.

Per le sole forniture elettriche i clienti danno mandato al fornitore di operare in proprio nome nei confronti del distributore, impegnandosi quindi ad assolvere eventuali obbligazioni contratte.

Per quanto attiene, invece, la fatturazione dei consumi si chiarisce che il calcolo avviene sulla base delle misure rilevate dal distributore competente territorialmente, con facoltà data però ai clienti di provvedere all’auto-lettura del proprio contatore.

Nell’ipotesi di mancata lettura sia del distributore che dell’auto-lettura del cliente, la fatturazione dei consumi sarà stimata sulla base delle informazioni disponibili al fornitore.

La prima fattura ricevuta dal cliente si riferisce al primo mese di consumo, mentre quelle successive faranno riferimento a 2 mesi di consumo.

Per garantire il massimo della trasparenza relativamente alla lettura della bolletta di Green Network, l’azienda, in conformità con la Delibera 501/2014/R/com dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (AEEGSI), ha realizzato la Bolletta 2.0, tre utili strumenti (Guida interattiva alla lettura della bolletta, Guida alla lettura della bolletta scaricabile e Glossario della bolletta) grazie ai quali ogni cliente riuscirà a comprendere meglio le singole voci delle fatture.

contratto-green-network-fatturazione-trasparente

Contratto Green Network: l’azienda ha realizzato la Bolletta 2.0 un utile strumento volto a favorire la comprensione delle fatture da parte dei propri clienti

Sempre nell’ottica di stabilire un rapporto di totale fiducia con i propri clienti, nelle informazioni precontrattuali è presente anche un paragrafo dedicato ai diritti dei consumatori, nel quale viene chiarito che il fornitore si impegna a rispettare precisi standard qualitativi, sottolineando che, in caso contrario, l’azienda provvederà a versare un indennizzo.

Precisi oneri sono fissati anche a carico delle società di vendita, tenute a rispettare le regole del Codice di condotta commerciale emanato dall’AEEGSI, mentre su base volontaria Green Network ha aderito alla procedura di ripristino per i contratti non richiesti ed ha attivato due servizi dedicati allo scopo di ridurre il fenomeno dei contratti non richiesti e delle telefonate commerciali indesiderate.

Contratto Green Network luce e gas: le condizioni generali

Tutti i contratti Green Network che accompagnano la sottoscrizione di una determinata offerta Green Network gas e luce, contengono una serie di importanti e chiare informazioni relative agli oneri e ai diritti delle parti.

Come primo punto viene chiarito l’oggetto del contratto, vale a dire la tipologia di fornitura scelta dal cliente (privato o azienda) e l’uso che dovrà essere conforme a quanto dichiarato dal cliente stesso (viene quindi esclusa la possibilità di utilizzare la fornitura per usi diversi o di cederla ad altri anche a titolo gratuito).

Oggetto del contratto è anche il mandato, conferito al fornitore o ad altro soggetto individuato, dei contratti di dispacciamento e di trasporto dell’energia elettrica (per la sola fornitura di energia elettrica) responsabile anche del servizio di misurazione dell’energia.

Con la sottoscrizione del contratto il cliente, inoltre, conferisce all’azienda anche mandato con rappresentanza per procedere in suo nome a inoltrare la comunicazione di recesso al precedente fornitore.

Il cliente è tenuto a corrispondere a Green Network i corrispettivi dovuti per la fornitura indicati nell’Offerta Economica e previsti dal contratto, corrispettivi nei quali non sono inclusi i costi di gestione commerciale e amministrativa e gli eventuali oneri per l’attivazione del contratto.

La fatturazione avviene con cadenza bimestrale e la bolletta di Green Network viene emessa in modalità elettronica, salvo specifiche indicazioni date dal cliente al momento della sottoscrizione del contratto (formato cartaceo o invio tramite posta elettronica).

Le fatture vengono emesse entro 45 giorni dall’ultimo giorno di consumo addebitato e il calcolo dei consumi viene fatto sulla base dei dati forniti dal distributore o dall’autovettura del cliente; in caso di mancanza di questi dati, il calcolo viene effettuato tenendo conto dei consumi storici effettivi.

contratto-green-network-fatturazione-consumi

Il contratto Green Network prevede una fatturazione bimestrale e l’emissione della bolletta in formato elettronico

I pagamenti devono essere effettuati entro il 24 del mese dall’emissione della bolletta Green Network tramite modalità a scelta del cliente tra domiciliazione bancaria, bonifico e bollettino postale, con la possibilità da parte dell’azienda di inviare solleciti nel caso di omesso, parziale o ritardato pagamento.

Nell’ipotesi in cui il pagamento della bolletta Green Network non avvenga tramite domiciliazione bancaria, l’azienda richiede un deposito cauzionale, versato come addebito sulla prima fattura, a garanzia della fornitura secondo quanto previsto dall’AEEGSI.

Nel contratto non mancano poi specifiche informazioni a garanzia della fornitura secondo le modalità e le condizioni prescritte, sottolinenando che eventuali problemi tecnici concernenti la distribuzione dell’energia sono di competenza del distributore al quale il cliente può eventualmente rivolgersi per un risarcimento.

Il contratto Green Network è irrevocabile per un periodo di 45 giorni, scaduti i quali e in mancanza di accettazione esplicita del fornitore si ritiene revocato. In questo caso il contratto si ritiene concluso senza costi aggiuntivi per il cliente al momento della ricezione della comunicazione tramite lettera dell’avvenuta conclusione da parte del fornitore.

Modifiche e integrazioni del contratto Green Network

Nelle condizioni generali di contratto Green Network viene chiarito che tutte le clausole o i provvedimenti previsti da leggi e regolamenti sia di pubbliche autorità che di altri soggetti competenti, sono da ritenersi automaticamente inseriti nel contratto.

Al contrario sono da ritenersi abrogate tutte le clausole del contratto non ritenute più compatibili, specificando però che la nullità o l’invalidità di una clausola non implica l’invalidità dell’intero contratto.

Se si verificano delle variazioni nel sistema tariffario, a seguito di provvedimenti di autorità del settore elettrico, che comportino una sostanziale modifica delle condizioni economiche, l’azienda può proporre nuovi corrispettivi per i successivi periodi di fornitura, dando al cliente un preavviso non inferiore a tre mesi secondo quanto previsto dal Codice di condotta commerciale.

Il cliente ha la facoltà di esercitare il recesso da Green Network entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione, inoltrando una disdetta esplicita tramite raccomandata A/R.

Se il cliente non dichiara la volontà di recedere, le variazioni contrattuali si considerano accettate.

Contratto Green Network. I contatti per il reclamo

Le condizioni generali di contratto Green Network contengono anche delle trasparenti indicazioni per la procedura di reclamo.

Si specifica che tutte le comunicazioni in questo senso devono essere effettuate per iscritto, indicando con precisione i dati del cliente e della fornitura e inoltrando il tutto via mail, fax o raccomandata ai contatti di Green Network (per raccomandata Viale della Civiltà Romana 7-00144 Roma, fax al numero verde di Green Network 800.912.758, email a supporto@greennetwork.it).

Tutti i reclami possono essere inoltrati senza spese aggiuntive semplicemente utilizzando il modulo disponibile sul sito aziendale.

contratto-green-network-procedura-reclamo-e-disdetta

Nel contratto Green Network sono chiarite tutte le procedure da seguire per presentare un reclamo, per recedere o per disdire un contratto

Ogni reclamo viene esaminato nel rispetto di quanto previsto dal TIQV e l’azienda si impegna a indennizzare il cliente in caso di mancato rispetto della qualità dei servizi di vendita, chiarendo anche che il fornitore è tenuto a pagare al cliente i rimborsi pagati dal distributore locale al fornitore stesso nell’ipotesi di non rispetto da parte del distributore locale di determinati livelli di qualità commerciale.

Per quanto concerne l’insorgere di eventuali controversie, Green Network, con lo scopo di agevolarne la risoluzione, ha aderito al Servizio Conciliazione clienti energia che prevede la mediazione di un conciliatore al fine di raggiungere un accordo comune.

La procedura di conciliazione può essere attivata dal cliente dopo 50 giorni dall’invio per iscritto del reclamo nel caso in cui non si riceva risposta dal fornitore o nell’ipotesi in cui la risposta non sia considerata esaustiva.

Green Network, come disdire e recedere dal contratto

Secondo quanto stabilito dall’art.12 del Codice di condotta commerciale il cliente può recedere dal contratto Green Network entro 14 giorni dalla conclusione del contratto stesso e senza alcuna penalità esercitando il diritto al ripensamento, inviando una comunicazione scritta.

In questa ipotesi il contratto non ha esecuzione per il periodo previsto per il diritto di ripensamento, salvo esplicita richiesta del cliente. Nel caso di esecuzione del contratto prima del periodo di ripensamento, il cliente è comunque legittimato ad esercitare successivamente tale diritto di recesso ma è altresì tenuto a corrispondere gli importi sostenuti dal fornitore.

Se il cliente decide di esercitare il diritto di ripensamento la fornitura può essere garantita dal precedente fornitore se il contratto non è stato ancora risolto o dal fornitore nei confronti del quale è stato attivato il ripensamento per il tempo necessario a consentire il nuovo cambio di fornitura.

Il recesso da Green Network è inoltre garantito unilateralmente in ogni momento con un mese di preavviso da parte del cliente e senza costi aggiuntivi tramite lettera raccomandata.

Il recesso può essere anche esercitato dal nuovo fornitore con il quale il cliente intende sottoscrivere un nuovo contratto, tramite apposita procura a recedere in suo nome.

Se il recesso da Green Network viene esercitato per cessare la fornitura, e non con lo scopo di cambiare fornitore, allora la comunicazione deve essere inviata direttamente dal cliente.

contratto-green-network-proposte-fornitura-luce-gas

Nel contratto Green Network è possibile trovare tutte le informazioni relative alla sottoscrizione di un’offerta di fornitura luce e gas per privati o aziende

Anche al fornitore viene data facoltà di recedere unilateralmente dal contratto in qualunque momento sempre inviando una comunicazione a mezzo raccomandata al cliente con un termine di preavviso di 6 mesi.

Si precisa, inoltre, che il contratto Green Network può essere risolto dal fornitore tramite dichiarazione scritta nell’ipotesi di mancato o invalido rilascio o ricostruzione delle garanzie di pagamento o nel caso in cui sopraggiungano dei provvedimenti di pubbliche Autorità che non consentano in tutto l’assolvimento degli obblighi a carico del fornitore; in questa ultima ipotesi, il fornitore si impegna a dare tempestiva comunicazione al cliente.

Se l’impossibilità è parziale, il fornitore può recedere entro 60 giorni, mentre se il diritto di recesso non viene esercitato il contratto resta in esecuzione per la parte eseguibile, con la facoltà del cliente di esercitare il recesso da Green Network con un preavviso di 60 giorni ed entro 15 giorni dalla ricezione della comunicazione di impossibilità.

Contratto Green Network: tempi e modalità per recedere

Da quanto detto precedentemente si evince come sia possibile disdire un contratto Green Network in tempi differenti, tempi in base sui quali la disdetta assume due nomi diversi: disdetta per ripensamento e disdetta ordinaria.

La disdetta per ripensamento è, come visto, la facoltà data al cliente di interrompere il contratto entro 14 giorni dalla sua sottoscrizione, revoca che non comporta costi aggiuntivi e che deve essere inoltrata tramite raccomandata, fax o email ai contatti di Green Network precedentemente indicati.

La disdetta ordinaria viene generalmente fatta in prossimità della scadenza del contratto, mentre la disdetta per recesso unilaterale del cliente vale per tutti i clienti che desiderano disdire il contratto Green Network dopo il superamento del termine di 14 giorni.

In questo caso, è necessario comunicare la disdetta entro 90 giorni o entro 6 mesi, tenendo conto di quanto riportato nel contratto.

Come visto precedentemente se il cliente disdice il contratto senza passare ad altro operatore, l’onere della comunicazione è a suo carico, mentre nel caso opposto l’iter per la procedura di disdetta è a carico del nuovo fornitore.


Articoli correlati

Roma. Violenza di gruppo su donna incinta

E’ una giovane donna di nazionalità somala, incinta di 7 mesi, una situazione che farebbe tenerezza a chiunque, qualunque persona,

Bonus cultura per 18enni come funziona

In arrivo il bonus cultura di 500 euro destinato a chiunque abbia compiuto 18 anni nel 2016 o che comunque

Obama e Sanders sponsor di Hillary Clinton

Uniti per battere Donald Trump. E’ stato il leitmotiv della Convention democratica che si e’ aperta ieri a Filadelfia all’insegna